Nàše guorènje

Kàjšno nàše posèbno dìenje

Tek če, mòre napisàt kàjšno posèbno dìenje, ki pòzna, na konàc tèlega fàjla.

A si zaudàn = sei matto?

a sjo podìhnu = l'hai saggiata ("hai provato com'è faticoso", riferendosi a qualche lavoro)

al bòš spàu = stai dormendo (dormirai)?

al se velègu! = ti sei alzato! (ironicamente)

al si poglèdu gor na pàrste = hai guardato sulle dita? (quando uno arriva puntuale ai pasti)

al zlìapa al zhuda = o con le belle o con le cattive

al zlìapama al zdòbrama = o con le belle o con le buone

an bobìč = un pochettino

an čarìes vič = un soprappiù, il superfluo, l'eccedente, l'avanzo

bìaš po tùoj pòt = vai per la tua strada

bìaš, ki si an gòdac = vai, che sei suonato

bìeš za usìn hudìč = vai al diavolo (con tutti i diavoli)

bìt u lìetih = essere anziano

bit ustìh = non piovere più

bìt za nič = non valere

blagùa nìe maj sarùota = la roba non è mai poveretta (risposta a chi ti rinfaccia di essere troppo grassa)

bo gròznùa jò ušàfat = sarà difficile trovarla

bo hùda màša = saranno dolori (sarà una cattiva messa)

bòjo bùle = saranno botte (intimidazione)

brusìt isìk = parlare troppo

Buog te di mìer = stai fermo; (Dio ti dia pace)

Buog te pomàj = Dio ti aiuti

Bùog te vìcih mantinjì = Dio ti conservi il vizio (vizio sta per abitudine; infatti si usa dire ricevendo un favore)

bùogvar = poveri noi, Dio ci preservi

càgat za smìehan = sbellicarsi dalle risa

càrknit od mràza = gelare dal freddo

celò bòžjo nùač = tutta la santa notte

cvàrkat za mràzan = tremare (friggere) per il freddo

čàrmit tri ure = fra tre ore

dàm an sark = dammi un sorso

dàm kar te se dà = dammi quello che hai voglia

dàm kar te se mòre = dammi quello che puoi

dàm no gòc uadè = dammi un pò d'acqua (un goccio d'acqua)

dàm no kàpja žgànja = dammi un sorso d'acquavite

dàm no tiràdo = dammi una tirata (di sigaretta)

dàm vič ku kar mòreš = dammi più che puoi

dàn se nàgne=il giorno declina

dàn za dnèn = giorno dopo giorno

daržàt gor kràče = stare bene (tenere su i piedi)

dàt na ùp = imprestare, concedere (sulla parola)

deb le bla = almeno ci fosse (scioglilingua)

deb te zlùadi uzèu (nèsu) = che il diavolo ti prenda (porti)

dìelo učì = il lavoro insegna

do konàc svetà = fino alla fine del mondo

dobrò kàže = promette bene

dol nòt je bìstro = in fondo alla valle è chiaro (sereno)

donàs brìje = oggi fa rabbrividire (rade)

drùg za drùzin = uno dietro l'altro

glèda lepùa = guarda bene (è bello)

glèdaš ku miš uònz mòke = guardi come il topo dalla farina!

glèdat nastràn = guardare bieco (storto), vedere di mal occhio

gonìt sùoj rùog = dire la sua, ripetere sempre la stessa cosa

gor na ràme = sulle spalle

gre odròk = va bene

gre usè po pòt = va tutto bene

grìmska cìesta = via lattea

guarìt po nàše =parlare la nostra lingua

guorìt sam sàbo = parlare tra sè

hodìt oči past = andare a spasso; (lett.=andare a pascolare gli occhi)

hodìt od Pilàta do Ròdeza = andare da Pilato ad Erode

ih nagulìt = darle di santa ragione

ih nahrèstat = darle di santa ragione

ima velìke žnàbla = è una linguaccia

ìman opàhnjene ùsta = ho un'ulcera in bocca

ìman skumìne (tu ùst) = ho acidità (effetto astringente)

ìman cìuke tu ròkah = ho il formicolio nelle mani (per il freddo)

imìet glàs = avere ascendente

imìet mùoč = avere autorità

imìet na pìku = avere in astio

imìet u mislih = pensare, supporre

itì mìmo = andare oltre

itì na stràn = andare storto

iti očì pàst = andare a spasso; (lett.=andare a pascolare gli occhi)

itì odròk = andare avanti bene

itì po opravìlah = accudire gli affari

itì po pòt = andare per la strada

itì ràuno damù = andare dritto a casa

itì uòns pàmet = impazzire, uscire di senno

j paršù žnìdar = è arrivato il sonno (si dice ai bambini sonnolenti alla sera)

j parmočìlo = ha bagnato un po'

j vecvìnku usè sùde = ha sperperato tutti i soldi

je šlùo go mes komadòn = è andato a remengo (volgare)

je blùa fàjno = era bello

je fàjtno = è umido

je no malo oščipù = è un pò migliorato (dopo una malattia)

je oblàčno = è nuvoloso

je oprašìlo = ha piovigginato

je prù = è vero

je pùno fòlka = c'è molta gente

je sarùovo = è molto freddo

j šu u fuč = è fallito

je trìeba pìt = occorre bere

je usè mernùa(o) = è tutto tranquillo

je vegarmèu na vìedič = è sopraggiunto (di persona che giunge improvvisamente e rumorosamente)

je znàna rìeč = è cosa risaputa

jèzan ku kàča = arrabbiato come un serpente

jo nagodìt = combinarla grossa

jo nìa ku na màrva = è solo una bricciola di lei

joj (jo je) zakàrpu = ha tirato le cuoia

joj bluò za stùč = era da pestarla

kà (kogà) boš dìelu = cosa farai?

ka (kogà) se boìš = di cos'hai paura?

ka boš spàu = mica dormirai

ka me brìga = cosa m'importa!?

ka me gòneš = perchè mi irriti (volgare, triviale)

ka pa me dàš = cosa mi dai in cambio

ka se gàja = cosa succede

ka se umìšjaš = cosa ti viene in mente

ka smo učàkal = dove siamo arrivati (cosa abbiamo raggiunto)

ka te mlèje tu glàf? = cosa ti mulina in testa?

ka te mòren = cosa posso fare!

kadà že bo = prima o poi sarà

kaj ura? = che ora è?

kajšan bòj = che confusione

kàka jùga = che scirocco

kakùo se màš = come stai?

kakùo tej šlùo = com'è andato

kan bo = dove vai; (letteralmente: dove sarà)

kan greš? = dove vai?

kan mej parpràvu = dove mi ha ridotto

kan san se opràvu = dove mi sono rovinato!

kan se pobràu? = dove vai?

kanè = nevvero?

kans parpràvu tuoje bareške = dove hai ridotto i tuoi pantaloni

kàr poberìse = vattene subito

kar češ=quando vuoi (a breve)

kàr češ=quello che vuoi (à lunga)

kar je an pru = nella giusta misura, ciò che è giusto

kar je je, ku tek ki sèj tu barèške usrù = quello che è è, come chi ha fatto i bisogni nei calzoni

kar je moč = il possibile, ciò che si può

kàr kòr = ciò che serve

kar prèca = subito, più presto possibile

kar se če = qualunque cosa

kar se da = ciò che è possibile, ciò che si ha voglia

kar te se bo dàlo, me bòš pomàu = quando avrai voglia, mi aiuterai

karč me vìe tu nògah = ho i crampi alle gambe

kazàt rit = essere poveri

kazàt rit = mettere in pubblico le proprie magagne

ki češ tle okùole = cosa vuoi qua attorno

ki bo sa = cosa sarà adesso

ki bòma za jùžno (duale) = cosa mangeremo per pranzo?

ki cvinkaš tùoje sùde = cosa mostri (scampanelli) i tuoi soldi

ki kàžeš rit = perchè metti in mostra i tuoi guai (perchè mostri il sedere)

ki mòren, bùj ku te praft de te nèčen = cosa posso fare, più di dirti che non ti voglio

ki mùhaš tarkàj = cosa gesticoli tanto

ki pa želìš = ma cosa desideri

ki parnàšaš naprèj = cosa vai a ricordare? (Cosa porti avanti?)

ki tarkàj brùseš (izik) = cosa parli tanto

ki tarkaj glòdaš = cosa parli tanto a vanvera

ki zjàš = sei andato in oca? (cosa stai distratto!)

kìe s bìu = dov'eri?

klepetàt zobè = battere i denti

kòde brùseš = dove gironzoli

kòde hòdeš? = per dove gironzoli?

kòde s hodù = dove sei stato, per dove andavi

kòde s hodù vas tel càjt = dove sei stato (hai camminato) tutto questo tempo?

kòde se vàjaš = dove gironzoli senza far niente

kogà bi rat = cosa desideri

ku hìtro = subito, alla svelta

ku hod = su, cammina

ku migneš te nardìn = ti faccio in un batter d'occhio

kua dìalaš? Run ku usì kristjàni = cosa fai? Lavora come tutti i cristiani

kua stoìš = come stai?

kua stojtà = come state

kùlku kràt = quante volte

kùmič sej dušìca uarnìla tu me = a stento è ritornata l'anima in me (dopo uno spavento)

kùo se klìčeš = come ti chiami

kùo se maš = come stai?

kùo se matà = come state

kùo stoìš = come stai?

kùo stojtà = come state

le bìaš = vai pure

le hìtro mah = cammina in fretta!

le naprèj = sempre avanti

lèj, kùoj žlèht = guarda, com'è cattivo

liep càjt = bel tempo

loš dol kràče = metti giù le gambe

loš dol tiste šlàmpe = metti giù quei piedoni

loš naskràmbo = custodisci, metti da parte

lùašt uàjo = scommettere

lùna ìma karlìš, bo daš = la luma ha l'alone, pioverà

lùna na pùnin = luna piena

lùošt na kosè =fare a pezzi

ma tardò kòžo = è duro a morire (è forte)

maš tàko sìlo? = hai tanta fretta?

maš tard mulòn = hai la zucca dura

mahàjo hìtro = cammina veloce!

man nìak za te rèč = ho qualcosa da dirti

me bolì de na mòren prenèst (prestàt) = mi duole che non riesco a sopportare

me bolì kušèncja = ho rimorso

me bolì sarcè = mi fa male il cuore (questo mi affligge)

me dušìca bolì = mi duole l'anima

me glava barlì = mi gira la testa

me gre na jòk = mi vien da piangere

me gre na rikànje = mi vien da rimettere

me gre na smìeh = mi vien da ridere

me gre na stràn = mi va storto

me gre po pòt = mi va per il verso giusto

me jèza lòm = sono adirato

me jo na dnè pobùga = non me ne ubbidisce una

me karč parjèma = ho i crampi

me krèč vìja = mi torce il crampo

me na grè = non mi va (piace)

me na kàže = non son convinto

me na màra nič = non m'importa niente

me na nič brìga = non m'importa niente

me na nič mar(a) = non m'importa niente

me na prìde gor = non ricordo (non mi vien su)

me na prìde tu glàf = non ricordo, non mi viene in testa

me na prìde tu pàmet = non ricordo, non mi viene in mente

me prìdeš prùat = mi verrai incontro

me se čè jokàt = mi vien da piangere

me se čè smejàt = mi vien da ridere

me se nadà = non ho voglia

me se nèče smejàt = non ho voglia di ridere

me se tràga = non ho voglia

me se zdì = mi sembra

me sej mažùrak nardìu = ho avuto una svista

me sej zareklùa(o) = mi sono impappinato

me na spràveš = non mi convincerai ad andare; non mi condurrai

me zàga kòje=ho acidità

mej mìar = stai quieto

mej nardìlo skumìne = mi ha fatto acidità (effetto astringente)

mej pàmet = sii ragionevole

mèj parjèla mraščàlca = sento forti brividi

mej pokòj = stai fermo

mej pretrèslo = sono raggelato

mej vàrglo na tla = sono a terra (sono stato gettato a terra), sono abbattuto

mej vebìerala = mi sondava

mej šlùo taz glàve = ho dimenticato (mi è uscito di testa)

mej zazuanìlo tu glaf = mi ha rintronato in testa

mèj zbolìela ròka = la mano mi ha fatto male

mèjta pokòj = state fermi

me sej odrignìlo=ho ruttato

me se odrigùje=mi vien da ruttare

mìet tapòd petò = avere sotto i piedi, disinteressarsi

mìgat ràmana = alzare le spalle

mìkan ku miš = piccolo come un topo

mraz mej pretrèsu = il freddo m'ha raggelato

mu gùl(e) = gli ulula (snehù=alla neve; se il vento ulula a S. Quirino, dopo tre giorni vien la neve)

muč, ki nìes ku velèžen = taci, che sei appena nato (dall'uovo)

muč, ki se nìes še velègu = taci che non sei nemmeno nato

muj (ji je = a lei) ušeč ga cùkat = gli (le) piace berlo (il vino)

mùoj Buog an mùoj Mùojstar = mio Dio e mio Signore (invocazione o esclamazione)

na bòt nòrac = non essere matto

na glìho vìžo = giustamente, nel giusto modo

na hòt (hòdi) dùgo = non star tanto

na ku tùleš tùoj rùoh = vuoi solo suonare il tuo corno (vuoi aver ragione)

na màjdno uìžo = in nessun modo

na mìet darù = non avere pace, non stare fermi

na mìet merù = non avere pace, non stare fermi

na mòreš maj imìat kàr češ = non puoi mai avere quello che vuoi

na nogè = alzati (in piedi)

na obèdno vìžo = in nessun modo na pàmet = a memoria

na pomùoč = in aiuto

na rokè = a braccia, a mani

na sàmin = isolatamente

na stàre lìeta = in vecchiaia

na stàt tu kòž = non stare nella pelle

na stùoj bìt nòrac = non fare il matto

na stùoj ta pod kap, ušafaš pretì = non stare sotto la grondaia, prenderai i reumatismi

na usè stranì = dappertutto

na vedà; zemjà j nardìla skarlùt = non germoglierà; la terra in superficie si è indurita

na veuzàmeš nič od njegà = non saprai nulla da lui

na vìedič = improvvisamente na viš ure an càjta = non vedi l'ora na urèdič = di fronte

na zamìer = non offenderti

na zamìerta = non offendetevi

naštìet na pàrste = contare suelle dita

nabìerat pùnte = raccogliere i punti sui ferri dei lavori a maglia

naj bìelo, naj čarnò = sia bianco, sia nero

naj hòde = che cammini (esortativo)

naj je = che sia

nàle, pru te stoji = non importa, ben ti sta

namàlan an vedàrt ku njegà ocjà = identico suo padre

namìert s pušo = naposòdo = d'imprestito

na tisto vižo = in quel modo

nebòt nòrac = non essere matto

Nedìža ìma paùodnjo = il Natisone è in piena (il Natisone ha la piena)

nìa cvìnka = non c'è un soldo

nìa dàu štìme = non ha aperto bocca

nìa jàu ne šti ne gi = non ha aperto bocca (non ha detto ne...)

nìa kàka prùat vìatru scàt = non c'è modo di pisciare controvento

nìa ki (kàka) se jèst = è inutile arrabbiarsi

nìamaš pokòja = non hai pace, non stai mai fermo

nìek bùojš = un po' meglio

nìekega dne = una volta

nìemaš maj merù = non stai mai fermo; (non hai mai pace)

nìesan mìgo jòi=non sono mica stupido

nu, hot = su, cammina

nùoč ìma suòjo mùoč = la notte ha il suo potere

o katèri ur? = a che ora?

oblìeka modràsova=spoglia del serpente

obsìenčan od hudìča = ossesso dal diavolo

od jèze = dalla rabbia

od koncà do koncà = da un capo all'altro

od koncà do kraja = dall'inizio alla fine

od kot s paršù? = da dove sei venuto?

od nje nìe ne duhà ne smradù = di lei non c'è traccia

od nòvega = dall'inizio, nuovamente

od pìča do pìča = da un posto (angolo) all'altro

ognjèn nagìb = indole bollente

ol zlìepa ol shùda = o con le buone o con le cattive

omànit očì = strofinare gli occhi

otròc se kozinàjo = i bambini si baloccano ostàt slàvo = rimanere male

paš (pašìl) kaj = chi sa cos'è

parjèmat k zàrcu = prendersela a cuore

parpejàt če uòn = portare fuori

pas je ustèku = il cane è diventato rabbioso

pas sej velàju = il cane ha abbaiato a sazietà

pascà za pùhe=trappola per ghiri (fatta di due pietre, tre bastoncini + esca)

pàsji rèp = coda di cane

pàst ce u prìesuko = cadere nella siepe

pàst na tla = cadere a terra

piànac nìe vìedeu kan damù = l'ubriaco non sapeva rincasare

plàvat na vàrhu = nuotare in superficie

plàvat po dne = nuotare sott'acqua

plùskat na rokè = battere le mani

po čin je = quanto costa? (a quanto è)

po štìerih = carponi, a quattro gambe

po dàžu = sotto la pioggia

po dnè = di giorno

po domàč = senza complimenti

po domàče = famigliarmente

po dùgič = per lungo

po dva = per due

po gòstu = spesso

po kàs šù = cosa sei andato a prendere (po ka si šu)

po kas paršù = cosa sei venuto a fare?

po ki grèš = cosa vai a prendere?

po kòncu = in piedi, diritto

po làško = in friulano

po lùhtu = in alto

po mòško = maschilmente

po nàše = secondo le nostre usanze

po našin = secondo la nostra lingua

po nasrèč = per disgrazia

po navàd = di solito, secondo l'abitudine

po noč = di notte

po noč an čez dàn = di notte e di giorno

po pečenìn = di cotto

po rìt = all'indietro

po skrìuš = di nascosto

po slovènsko = in sloveno

po taljànsko = in italiano

po te velìcin = sommariamente

po tiho = in silenzio

po useròde = per ogni dove

po usìeh štìerih = carponi

po vàrhu = per sopra

po zažgànin = di bruciato

po zìme = d'inverno

pod nogàm = sotto le gambe

podkladàt jàjca = mettere a covare le uova

podlùost jàjca = mettere a covare

pogledàt gor na pàrste = arrivare puntuali

pohodìt no màle = camminare un pò

poklìč (ì breve) gu cìerku = pubblicazioni di matrimonio in chiesa

porèč ùstno = dire a voce

postàt nomàle = riposare un tantino

postrovà sej partajìla = la trota s'è appostata (sul fondo)

potàrkat na uràta = battere alla porta

potegìnt plàčo = prendere la paga

po tìn kraj = dall'altra parte

povìedet na tàncin = raccontare per filo e per segno

povìedet na velìcin = esagerare

pred cìerkujo = davanti alla chiesa

pred kàjšan dan = giorni fa

prèjšnji dan = il giorno passato

prerìezat čes pù = tagliare a metà

prez ne kràja ne koncà = senza nè capo nè coda (interminabile)

prìš ta do ànj = giungerai fino a lui

prìde ben blek na jàmo = arriverà il rendiconto (verrà la toppa sul buco)

pridìme na pomùoč = vienimi in aiuto

prìt ga klìcat = venire a chiamarlo

prìt na nič = ridursi al lastrico

prìt na tla = cadere a terra

prìt tah njemù = arrivare da lui

prit tle = vieni qua

prìt tu glavò = venir in mente

prìt tu nìču = fallire, fare bancarotta

prìt u mìslih = ricordare

pru te stojì = ben ti sta

prùat vìatru scàt = pisciare contro vento

pu an pu vìna an uodè = metà acqua e metà vino

pùj san = vieni qui

puj za mìzo = vieni a tavola

pùjdi = vai (imperativo)

pùjmo plàvat doh ìezu = andiamo a nuotare sull'argine

pùjta = andate, venite (imperativo)

pule, pule! = richiamo alle galline

pùno kokadekànja, màlo jàjc = molte chiacchiere, poca sostanza (lett.: molto cocodè, poche uova)

pustòve klìeščje = le tenaglie del pust

ràjš prìet ku zàda = meglio prima che dopo

ràna sej zacelìla = la ferita si è rimarginata

rìcinovo òje = olio di ricino

s slàvin začetkan na boš imèu an lìep konàc = con un cattivo inizio non avrai un buon fine

s tèlmi besìed = con queste parole

sa na mùoreš uekàt = già non devi gridare!

sajèta brèja = intercalare (saetta incinta)

san šelè dušàn = sono ancora vivo (dopo un pericolo o uno spavento)

san šu čeh njemù = sono andato da lui

san šu hmàš = sono andato a messa

san àto za te dàt an papìn = sono lì lì per darti uno schiaffo

san bìu tan u vàrte = ero nell'orto

san ga nalùpu = gliele ho dato

san ga stègnu s pàrvin žlàhan = l'ho ucciso (steso)al primo colpo

san ga zadìhu = l'ho scoperto

san jo lepùa zaflàjšu = l'ho svergognata per bene

san ku brez glàve = sono come senza testa

san ku tàna špìc = sono come su un bastoncino (impaziente) (avere premura)

san mu ih nabàsu = l'ho picchiato, gliele ho dato

san mu ih nagèru = gliele ho dato

san mu ih zgùoru = gliele ho suonato

san prečàku ki bon pùobneu = ho aspettato tanto che me lo ricorderò

san se fardàmu za narèst tùole = mi sono dannato per fare questo

san se go na te obnàšu = confidavo in te

san se prehladìu = mi sono raffreddato

san se preklèu = ho spergiurato

san se pù fardàmu = mi sono semidannato

san te pogrešìu = avevo nostalgia di te (mi mancavi)

san te povìedeu de bò daš; že učèra so me bolìele usè kostì = ti ho detto che pioverà; già ieri mi facevamo male tutte le ossa.

san te stùo kràt povìedeu = te l'ho detto cento volte

san zaglèdu kùosove gnìezdo=ho scoperto un nido di merlo

se bùska = lampeggia

se daržì ku lìesku pop = si tiene vanitosamente (come la gemma del nocciolo)

se dìela mràk = si fa notte

se grìvan za mojè pregrìehe = mi pento per i miei peccati passati

se jo pobràt = svignarsela, squagliarsela

se klàdat umìes = imtromettersi

se kozinàt = baloccarsi se lùošt tu glàvo = convincersi, mettersi in testa

se na zlòme, narvič se ulèkne = non si spezza, al massimo si piega

se navàdit na glavò = imparare a memoria

se navàdit se bàt = imparare ad aver paura

se na zanàš gor na me = non contare su di me

se oblačì = si annuvola

se od njegà odločìt = staccarsi da lui

se pardàt kuràžo = darsi coraggio

se partjò = dividono i beni ereditati

se poglèdat tu špìeglo = guardarsi allo specchio

se polamentàt = lamentarsi

se premìeta = vacilla (ubriaco)

se puzì = scivola

se rasùt u suze = riversarsi in lacrime

se ubivàt za kàko rìeč = affannarsi, affaticarsi per qualcosa

se uràča = ritorna dall'aldilà

se velèht = sgusciare dal letto (ironico: uscire dal guscio)

se vrèč tu kàkega = assomigliare a qualcuno

se zagànja = si prepara il maltempo

se zaglèdat tu kàkega = innamorarsi di qualcuno

se zastòpeš ku muš tu pèzo = comprendi come l'asino nella pesa

sèdinte, ka bote stàu na nogah = sedetevi, non starete mica in piedi (plurale maestatico, rivolto a persona anziana o di un certo rango)!

sej ulìu an velìk daš = s'è riversata una grande pioggia

sèj vàrgu na pijàčo = si è dato al bere

sej zgodìlo de... = è successo che...

si an jùnac = sei uno stupido (vitellone)

si ko na mùmja = sei come una mummia

si ku kàča = sei un serpente

si ku òstrovca = sei spigoloso

si ku torìca = sei come la lappola (sei appiccicoso)

si ofofinjù, antà si šù = hai arruffato e te ne sei andato

si poglèdu gor na pàrkje = hai guardato sulle unghie (quando si arriva puntuali)

si vas okapunàn = sei tutto sporco

sìla kòla lòm = la premura spezza le ruote

sjò pokadìla = sei scappata

sjò zabròdu = l'hai combinata

sjò zakadìla = l'hai combinata bella

skranìt tu pamèt = tener a mente

služìt màšo = servire la messa

sme opojàla = mi hai fregato (volgare, rivolto a una femmina)

sme opojù = mi hai fregato (volgare, rivolto a un maschio)

smo parkràj = siamo alla fine

snìeg se medè = c'è una tormenta di neve

snìeh (daš) parlìeta = inizia a cadere la neve (la pioggia)

snìeh se zamìeta = la meve si accumula

so pokràdli = hanno rubato

sònce gre za brìeh = il sole tramonta

sònce zahàja (za brìeh) = il sole tramonta

sonce j zašlùo = il sole è tramontato

sònce ustàja = il sole si leva

splìezse gu orèh = arrampicati sul noce

spod brìegan = da sotto la montagna

spùot nòge = via dai piedi

spuòt Stàre Gorè = da sotto Castelmonte

sta ku brat an sestrà = (loro due) vanno d'accordo (sono come fratello e sorella)

stàt na pòt = intralciare, impedire

stòrise urjèdan odpusč#ànja = fatti degno del perdono

stròh česnàka = baccello d'aglio

studènac suzè= una sorgente (una fonte) di lacrime

stùoj zmìeran = stai quieto

sudìči gredò ku slàna pred sòncan = i soldini se ne vanno come la brina davanti al sole

še Bùog vìa = sicuramente, è noto, Dio lo sa

še ka (dost) ga màš? = quanto ancora ne hai?

še zluodi te ne uzàme = anche il diavolo non ti prenderà

šklèta màša = messa bassa

šìba novò màšo pùaje = la verga canta una messa nuova (il castigo incombe sempre)

špot an sràm te mòre bit = puoi vergognarti nella maniera più assoluta

špot an sran = vergogna e disonore

špot an sran te bot = vergognati

štrìane lučì = sprazzi di luci

štrofnìt slàbo = capitare male

taknìt z rokò nebùa = toccare il cielo col dito (con la mano)

ta na cìest = sulla strada

ta na pòt = sul sentiero

tàjšan žlah san uàsafu tu glàvo de mèj zazuanìlo = ho preso una botta in testa che mi ha suonato

takùok zakuàže = a regola d'arte

tàla pulènta dìa po nìču = questa polenta non sa di niente

tàpod brìeg=sotto la montagna

tàpod pàsko = sotto il braccio

tàrda nùoč = notte inoltrata; notte buia

tarpìet làkot = patire la fame

taz ne hìše čèu to drùgo = da una casa all'altra

te čempàrna = la sinistra

te bo učìlo kar mučì = capirai da solo (ti insegnerà ciò che tace)

te bon daržù podpàsko = ti terrò sottobraccio

te dàn an cmok = ti dò un colpo

te dàn de boš čùhu = ti dò un colpo che ti raffredderai

te dan de boš pùobneu=ti dò che ti ricorderai

te dèsna = la destra

te ih ogùlen = te le suono

te jùben mìmo usìeh rečì = ti amo oltre ogni cosa

te lòpnen = ti dò un colpo

te man tàpot petò = ti ho sotto il tallone (deprezzamento e disinteresse)

te nùcne an te glàune rečì = le cose utili e diritte

te polòmen leban an kostì = ti spezzo il corpo e le ossa

te povìan useglìh = ti racconto ugualmente

te se bàba zadène = faticherai (ti salirà la donnaccia sulle spalle)

te se popùzne = scivolerai

težkùo vìerjen = stento a credere tegà umànen = te lo sciorino

tej lesìca preteklà pot = sono stato antecipata (la volpe ti ha antecipato la strada)

tèk te drùge sòdi, na zna sam sebè = chi giudica gli altri, non sa giudicare se stesso

tèl an tedrùg = questo e quello, l'uno e l'altro

tì an tidrùz = gli uni e gli altri

ti vìaš kua dìelat = tu sai come fare

ti znàš lagàt = tu sai dire bugie

tìn = a quelli (tìstin)

tin an tin drùzin = agli uni e agli altri

tìn ki = a quelli che

tle bo slàba màša = ci saranno difficoltà (qui ci sarà una cattiva messa)

tòlo = questo (accusativo neutro)

tòlo si ti udobìu = hai ragione, questa l'hai vinta tu

tònkat okùole = girovagare

trepàt jàjca = sbattere le uova

tri icì = tre uova (accusativo)

tri jàjca = tre uova (accusativo)

trìešin zlùodi tu te = il diavolo ti investa (volgare)

trìesk te nes = il diavolo (il fulmine) ti porti

tu an àtim = in un attimo

tu an làmp = in un lampo, velocissimamente

tuk gre kosišče naj gre an taporìšče = dove va l'intero vada anche la parte (dove va la falce vada anche il manico)

tu màlo zàjta = in poco tempo

tu no magnènje = in un baleno

tu pèst = in mano

tu tekèrin mìeste = in quale città

tu tin brìegu = in quella montagna o nell'altra montagna

tu tist cajt = in quel tempo

tùča se je usùla = la grandine si è riversata

tùfat od jèze = sbuffare dalla rabbia

tuk je, je = dove è, è

tùlku kràt = tante volte

tùole mèj komplìlo = questo mia ha dato il colpo di grazia

tu sne = nel sonno

u cìerkvi = in chiesa

u drùgin stànu = gravida

u tekèri mìesti = in quale città

uàjo klàst = scommettere

ubìt càjt = oziare, poltrire, perdere tempo

ubìt posòdo = rompere (vasellame, attrezzi, ecc.)

udìelat kruh = lavorare il pane

ugànjat nagùojbe = fare dispetti

ukìdat kùhnjo = mescere la minestra

uòja Božà = il volere di Dio

uòja Bòžja = il volere di Dio

uoz kàmana = di pietra

uoz màlega = dal poco

uoz uràt = fuori dalla porta

uplazìt darvà = scivolare la legna lungo la frana

usàk dan = ogni giorno

usàk intarkàj = ogni tanto

usàk jùbi dan = ogni santo giorno

usàk po dvà = per due

usè an zlùodi = non importa, tutto uguale (tutto un diavolo)

usè j gor na me = tocca tutto a me (tutto è su di me)

usè kàr kòr = tutto ciò che occorre

usè rìhtih = tutto a posto

u sne = nel sonno

utresnìt nogè = fiaccare le gambe

uzàm žìhar = prendi tranquillamente

uzàm bičiklèto, na boš hodù parnògah = prendi la bicicletta, non camminerai a piedi

uzamìga = prendilo

uzdìet imè = dare nome

uzèt na ùp = prendere a credito

uzèt uon z gajùfe = prendere dalla tasca

vàr pàst = attento a non cadere

vars (vàrzi) plìeve domez uràt = getta la pula (gli avanzi del fieno) giù per il prato

vàrse popùsint = attento a non scivolare

vas bo màndrala potrìeba = vi governerà il bisogno

vas žè poklìčen = vi chiamerò ben (prima o poi)

vecvìnki uòn sùde = tira fuori (fai suonare) i soldi (ironicamente)

vemànit sùde = estrarre i soldi (con furbizia)

veplazìt darvà = scivolare la legna nella frana

vesèr = sputa fuori (parla, letteralmente: caga) (volgare)

vèstok! = sputa fuori (parla)!

vetegìn uon sùde=tira fuori i soldi vetìsin uòn sùde = tira fuori i soldi

vètres sùde = tira fuori i soldi

vìca, tamìca, nebèsa, pakù = purgatorio, limbo, paradiso, inferno (un gioco di bambini)

vìedet še za (nek) nìek = sapere ancora qualcosa

vìedet kan damù = saper rincasare

vìedet za (kjèk) kìek = conoscere qualcosa

vòja Bòžja=il volere di Dio

vòja Bòžà=il volere di Dio

vrèč u stràn = gettare a rovescio

vrìeč kìek na tlà = gettare qualcosa a terra (moto a luogo)

z drùzin kràjan = dall'altra parte

z lìapama al z dòbrama = con le belle o con le buone

z lìapo = con le belle

z močjò = con forza

z nàm = con noi

z nin kràjan = da una parte

z nìn kràjan an s tin drùzin = da una parte e dall'altra

z njìm = con loro (ì più breve che in "njìn=lui)

z njimdvìeman = con loro due

z njìn = con lui

z njò = con lei

z rokmì = con le mani

z tàbo = con te

za brìegan = dietro il monte

za càjtan = per tempo

za dobrùato = per favore, per piacere

za dva dni = fra due giorni

za gušt = per gioco, per scherzo

za jo rèč = per dirla

za jo rèč tu glìh = in verità, per dirla nel giusto

za kàjšan dan =fra qualche hiorno

za lòn = per riconoscenza, per gratitudine

za màlo = per poco

za màlo càjta = fra poco

za mìlost Bòžjo = per carità

za naprèj = in avanti

za nasrèčo = per disgrazia

za njin = con lui

za no màlo = per poco

za plačìlo = come paga

za pràve = per davvero, davvero

za pudàn = per mezzogiorno

za ràt = abbastanza

za tìn an za tindrùzin = con gli uni e con gli altri

za tùlku = per tanto

zadenìme brìeme = caricami il fascio

zàdnji kuàrt lùne = ultimo quarto della luna

zadrìet lahàt = alzare il gomito (bere troppo)

zaflìnkat usè sùde = sperperare tutti i soldi

zakì pa de ne? = perchè no?

zamešàt pulènto = immettere la farina di mais nell'acqua bollente per la polenta

zamùjen càjt = tempo perso

zan càjt potadà = un certo tempo dopo

zaràt tegà ki... = per via di quello che...

zasìeka je grankà = il grasso(da sotto la pancia del maiale) è rancido

zauekàt na usè kraje = gridare da tutte le parti

zavihnìt nùos = offendersi, (arricciare il naso)

zavihnìt rokàve = rimboccare le maniche

zazvèzin rokàve an začìn dìelat = rimbocca le maniche e incomincia a lavorare

zbràt kùpe = raccogliere assieme

zdì mi (me) se = mi sembra

žèa bò = prima o poi sarà (Rùonac-Rodda)

žè ben bò = prima o poi sarà

zgučàt ku strìela = irrompere come il fulmine

zlìepa an zdobra = con le belle e con le buone

zmotìt no rìeč za te drùgo = confondere una cosa con l'altra

znàt na pàmet = sapere a memoria

znìčan = con nulla

zuonì dalapòst = le campane annunciano (suonano) il prefestivo

zvezdè marguljò (margulè) = le stelle tremolano

Nino Specogna

Realizzazione della pagina Ruben Specogna



Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it