Autonomie - Idee per il Friuli

La Slavia Friulana ospite della rivista “Autonomie - Idee per il Friuli
E’ in distribuzione il numero 17 della rivista “Autonomie - idee per il Friuli” edito dal Centro Studi Friulani.

La rivista è disponibile, in omaggio, presso l'edicola di San Pietro al Natisone.

L’interessante numero monografico è dedicato al futuro istituzionale della comunità della Slavia dopo il commissariamento delle Comunità montane e la prevista riforma degli Enti locali, con particolare riferimento all’area montana ma contiene anche interessanti riflessioni sugli aspetti teorici e pratici del diritto dei popoli all’autodeterminazione, della tutela linguistica della nostra comunità e della Resia.
A sostegno delle elaborazioni presentate vengono pubblicati anche alcuni essenziali documenti di livello internazionale che lasciano intendere l’enorme ritardo culturale con il quale questi stessi temi vengono affrontati in Friuli ed in particolare nella nostra realtà, ancora cristallizzata su concetti di un’epoca definitivamente tramontata.

La pubblicazione si apre con due testi di impostazione generale. Il primo di Bruno Tellia su “Nazioni e Regioni: l’identità multipla” e l’altro di Ubaldo Muzzatti:
“Per l’autonomia e l’autodeterminazione è necessario un cambiamento culturale”.
Fa seguito una elaborazione di Mirko Clavora su “Diritti umani e diritti delle nazioni: il diritto dei popoli all’autodeterminazione” che propone una rivisitazione attualizzata dei principali concetti utilizzati nella trattazione di questa materia.
Opportunamente viene proposto il testo integrale del discorso pronunciato da Sua Santità Papa Giovanni Paolo II all’assemblea generale delle Nazioni Unite in occasione delle solenne celebrazioni indette per il 50° anniversario di fondazione dell’organizzazione stessa. In quella significativa sede il Santo Padre affrontò proprio il tema del diritto dei popoli all’autodeterminazione.

Entrando nel vivo del tema ed applicando i concetti teorici precedentemente illustrati alla realtà locale, il sommario propone una trattazione di Ferruccio Clavora:
“Slavia friulana: per una svolta democratica e popolare” nella quale l’autore coniuga autonomia, tutela e democrazia.
Segue l’importante documento elaborato dal Forum per la Slavia, “Per una Comunità Autonoma della Slavia friulana” che fonda storicamente, giuridicamente e politicamente le ragioni per una vera autonomia istituzionale della Slavia quale condizione essenziale per uno sviluppo socioeconomico ed una tutela condivisa della comunità stessa, finalmente liberata dai pesanti condizionamenti esterni.
A confermare la fattibilità di un tale disegno strategico di sviluppo democratico la Rivista propone quindi l’esempio dell’autonomia istituzionale di cui gode una comunità paragonabile alla Slavia friulana: la Val d’Aran in Catalogna.
Dalla lettura dello Statuto di autonomia speciale di quella realtà si capisce l’importanza concreta di una democratica struttura di autogestione istituzionale per il libero sviluppo di una comunità linguisticamente minoritaria e demograficamente ridotta.

Questo numero speciale di “Autonomie – idee per il Friuli” si conclude con altri due articoli sulla realtà specifica della Slavia.
Mirko Clavora, partendo dalla sua esperienza personale, propone una coinvolgente riflessione sul tema del rapporto tra “Identità locale e coscienza nazionale nella Slavia friulana” mentre Sergio Chinese consegna al lettore una attenta e documentata analisi su “Resia, una realtà unica e inconfondibile”.

Al Centro Studi Friulano va il merito di fare uscire le tematiche relative al presente ed al futuro della Slavia dalle secche delle polemiche locali assegnando, finalmente, alla questione la sua giusta dimensione “friulana”.
Consente, inoltre, a coloro i quali non hanno voce in capitolo sulla locale stampa slovena di fare conoscere alla più ampia opinione pubblica friulana un approccio concettualmente diverso, pluralista e aperto al mondo di un problema di grande portata nazionale per una “Patrie” troppo poco gelosa della sua storica sovranità sulla “Schiavonia sopra Cividale”.
Slavia Friulana

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it