Vicende storiche

Il passato, seppure nel ricordo, ha il suo fascino per chi lo ha vissuto ma anche per chi ha l'ansia di conoscere, di sapere. Vicende storiche in questo senso! Tutto ció che é stato ha una storia: rispolverarla é l'occasione per riviverla, per conoscere e imparare.

Slavia Friulana

Storia per il futuro

La forza della Parola
La lingua madre espressione dello spirito.

I Vangeli Sinottici
Presentazione dei 4 Evangeli canonici tradotti in nediško.

Undicimila anni di un piccolo popolo
Vicende delle Valli del Natisone, dalla preistoria all’Impero d’Austria
di Enrico Bonessa.

Le Valli del Natisone dal risorgimento all'avvento del fascismo
di Michela Iussa.

Dalla “Resistenza” allo “Skupni Slovenski Kulturni Prostor”
di Ferruccio Clavora.

L'autogoverno della Slavia Friulana
di Mirko Clavora.

Le lingue slave e il nediško: intreccio e autonomia
I Gruppi Etnici e le loro Lingue - Profili - di Simone Clinaz

Religiositá, individuo e parola nella Slavia friulana
di Nino Specogna.

Slavia Viva

Presentazione di SLAVIA FRIULANA - storia per il futuro
Sabato 2 marzo 2013
Presso la sala consiliare del Comune di San Pietro al Natisone
Con inizio alle ore 20.00.

Breve storia delle Valli del Natisone
Tratta dalla tesi di laurea di Giorgio Qualizza.

Appendice della tesi di laurea di Giorgio Qualizza
La Benečija dagli inizi al XX secolo.

Intervento del consigliere Roberto Novelli
al Consiglio comunale di Cividale del Friuli del 9 gennaio 2012.

Istituto Slavia viva
L’ Istituto Slavia Viva sollecita la convocazione degli “Stati generali della Slavia friulana

La nostra storia

La battaglia di Stupizza e l’avanzata francese nella Valle dell’Isonzo
Nel volume «Bonaparte ob Soči 1797» Fedia Klavora (Bonaparte sull’Isonzo 1797) descrive l’arrivo delle truppe francesi in Friuli e la loro avanzata nella Valle dell’Isonzo.

Storia della Benečija
Questa breve storia delle Valli del Natisone é tratta in massima parte dal testo SLAVIA di Ferruccio Clavora e Renzo Mattelig, edito dal CIRCOLO CULTURALE SORGENTI - KULTURNO DRUŠTVO STUDENCI.



Appunti di storia per i giovani

Dalla liberazione ad oggi
Si avvicina il 25 aprile.
Tu vent'enne, (o giú di lí ma anche su), cosa conosci di ció che é avvenuto il secolo scorso nella nostra Benečija?

La resistenza
Camminando a ritroso nel tempo, affrontiamo il momento precedente la "liberazione", ossia la Resistenza.

Il Fascismo e la Guerra
Per chi ha vissuto quegli anni il male peggiore che il fascismo ha provocato é stata la guerra.

La I° Guerra Mondiale
C'é da augurarsi che l'Europa Unita scongiuri per sempre la possibilitá che si ripetano gli orrori dei quei tre anni.

L'italia
L'Austria aveva dato il colpo di grazie alla istituzioni autonome della Slavia e nello stesso tempo non aveva saputo praticare una politica di rispetto se non di protezione delle tradizioni popolari.

L'Austria
La dominazione austriaca sará ricordata soprattutto per la soppressione di tutte le autonomie della Slavia.

Le guerre napoleoniche
A sconvolgere le antiche istituzioni della Schiavonia sopravvennero la rivoluzione francese e le guerre napoleoniche.

La Repubblica di Venezia
L'impegno veneziano in Friuli crebbe e diventó sempre piú forte quando il patriarca chiese l'appoggio degli ungheresi.

Il Patriarcato di Aquileia
I1 risultato politico piú importante nell’Italia del Nord fu l’ascesa del Patriarcato di Aquileia a dignitá statale.

Longobardi e Slavi
L’influenza dei Longobardi in Italia (che la divisero con i Bizantini) e soprattutto nel Friuli romano, fu straordinaria.

Veneti, Celti, romani
Le prime popolazioni colonizzatrici.

Preistoria
Primi insediamenti umani.

Il Luogo
Le valli emersero dalle acque circa 4050 milioni di anni fa.

Canti sacri nel comune di Pulfero

Premessa
La parola del Sindaco - Delimitazione geografica Ordinamento ecclesiale - I canti - Processioni - Preghiere

Mersino
I luoghi di culto - Alcuni canti - Devetica - Cantori.

Rodda
Le tre chiese di Rodda - il canto sacro - Quattro tempora e Vilije - Relazione con Brischis - Le organiste sorelle Petricig - Cantori e poeti - Lo swtudente di Lubljana - unione con Brischis.

Brischis
Preti sotto pressione - Un prete vulcanico - In chiesa con la chitarra - Coristi e organiste - L'avvicendamento dei preti - Un'organista fissa - Le preghiere cadenzate.

Montefosca
Una lunga storia - La lotta per la chiesa - La consacrazione con le gubane - Il primo cappellano - Il carattere della gente - La narratrice Mjuta Šklancova - I canti registrati dalla RAI - La cantoria di don Toiatti - Ai giorni nostri.

Erbezzo
Territorio e microstoria - Don Luigi Clignon - La Via Crucis - Lo Stabat Mater - I successori di don Luigi - Don Pietro narratore - Le tradizioni - Don Valter Zaban - Don Zupancic - I dattiloscritti di don Zupancic - Don Alberto Cinbaro - Don Elio Ordiner - La cantoria.

Lasiz
Una piccola cappellania - Sequenza dei preti - Il canto antico - Le figlie di Maria - Il gruppo maschile - Zaccaria Gubana - Irma Scubin - Richard Orel - Dove rombra il cannone - Tre canti - Il coro - l'Hagada.

San Giovanni d'Antro
Il territorio e le chiese - San Nicoló di Pegliano - Santo Spirito di Spignon - San Giacomo di Biacis - Canti e cantori - Ufar - Organo e organisti - Il fulmine e l'incendio - Don Zaban - Il presente.

La musica
trascrizione dei canti e commento musicale di Nino Specogna.

Le cave

Allarme cave
Deciderá la Regione passando sulla testa dei Comuni.

Risorse naturali oggetto di continue rapine
Un tempo "i furbi" sfruttavano il lavoro operaio.
Con lo sviluppo tecnologico il lavoro operaio non serve piú o comunque serve molto meno.
Estremamente piú vantaggioso é saccheggiare le risorse naturali.

Addio, picchio nero!
Ci sono voluti anni e anni perché il picchio nero torni nella zona di Spignon.
E adesso....

Idee geniali
Bisogna essere dei geni,
perché vengano in mente certe idee.

Sí o no???
Dall'intervento del Sindaco sulla cava di Cedarmaci tutto si é capito fuorché la cosa capitale:
l'Amministrazione Comunale é per il sí o per il no!
Siamo rimasti al NI!.

La tecnica del “ni”
La tecnica del “ni”, tanto amata in politica, non si confá a persone serie.
Anche gli sprovveduti la giudicano una presa in giro.

Cave spettacolo
A proposito di Mittelfest!

Incubo la futuribile cava di Cedarmazi
Giá parecchi mesi fa mettevamo in evidenza che "i furbi" approfittano per saccheggiare risorse naturali, le nostre risorse naturali.
E sottolineavamo pure che coloro che ne hanno la responsabilitá si comportano, per dir poco, con leggerezza o per incapacitá e incompetenza o per convenienza.
Forse é il caso di rincarare la dose.

Attacchi ingiusti!?
Un Consigliere nell'ultimo Consiglio comunale di Pulfero ha accusato il Comitato contro le cave di aver attaccato ingiustamente il sindaco.
E' un'accusa decisamente molto grave, che abbisogna di chiarimenti sia in merito alle persone fautrici dell'attacco ingiusto, sia in merito al perché il supposto attacco fosse ingiusto.

Comitato "Difendiamo il Craguenza"
Alla cortese attenzione del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia sig. Riccardo Illy.

Denuncia archiviata
E' ammesso criticare e denunciare.

Un deciso no!
Un deciso no alla cava di piasentina a Cedarmas.

L'avevamo detto....!
Senza essere dei geni l'avevamo scoperto che l'Amministrazione Comunale ha un ruolo fondamentale nella concessione dell'apertura di una cava sul suo territorio.
Eppure si era tanto sballottato il fatto che
“tanto il sí o il no del Comune non é determinante”,
e invece....

Deciso no all'apertura della cava di pietra
A Tarcetta.

Note storiche

Venticinquesimo della Scuola di Musica
Nel venticinquesimo della Scuola di Musica di San Pietro al Natisone voglio ricordare la sua istituzione cosí come l'ho vissuta personalmente.

Associazione Genitori Valli del Natisone
Si é costituita l’Associazione dei Genitori delle Valli del Natisone.

Epifania
Le tradizioni del Kries, delle tre Notti Sante e della Novena di Natale
Le Valli del Natisone depositarie di antichissimi riti, ancora sopravissuti

Ko zjutra zazuoní
Un piccolo miracolo: recuperato un canto che sembrava ormai perduto per sempre.

Un comune unico per le Valli del Natisone
Intervista al sindaco Tiziano Manzini.

Ahrensperg, nota sugli scavi
Percorso nella storia sulle rovine del castello di Ahrensperg.

Benedizione del monumento eretto in onore di cinque sacerdoti
Impegnati nell’annuncio della fede e nella difesa della lingua slovena

Medjugorje
Turismo religioso o scintilla?

Foto testimonianza
Le foto testimoniano un secolo di attivitá di centinaia nostri boscaioli in Canada.

Raminghi sulla costa del Pacifico - continua
Continua il racconto di Efrem Specogna in Canada.

Raminghi sulla costa del Pacifico
Fino al 1960 i Nedižuc erano piú numerosi di tutto il resto degli Italiani a Nanaimo.

La morte
Mozart alle prese con la morte.

Matajur, Natale 2000
Omelia di mons. Alfredo Basttisti, arcivescovo di Udine.

Il Promemoria di don Giuseppe Cramaro
Il seguente promemoria parla della campagna del Fascismo contro l’uso della parlata slovena nell‘esercizio del ministero sacerdotale nella Arcidiocesi di Udine.

Protesta dell’Arcivescovo di Udine per l’onore del Clero
Accuse ai Sacerdoti delle Valli del Natisone, quasi fossero avversi all’Italia e favoreggiatori del comunismo.

Trubar e gli sloveni della Benecia
Quest'anno ricorre il 500° della nascita del riformatore sloveno.

Le iscrizioni venetiche
I simboli del popolo sloveno.

Le lingue e i popoli slavi
Un contributo alla chiarezza.

Restaurata l'edicola medioevale
Ad Azzida valorizzata una rara testimonianza e ripristinata la scalinata che scende a valle.

Un paese dalla ostinata volontá di unitá
A Pegliano celebrata la festa del patrono S. Nicoló nella chiesa restaurata con il lavoro e il contributo della gente.

Le carte del monastero di S. Maria in Valle
Una ricca fonte per conoscere la storia, l'onomastica e la toponomastica delle Valli del Natisone.

Biacis capitale dei borghi medievali
Presentata a Udine la realizzazione del progetto Interreg Italia-Slovenia sui borghi medievali e castelli patriarcali.
Il restauro degli edifici é stato effettuato con tecniche della seconda metá del '400.

Santuari del Friuli
Luoghi di incontro e di convivenza fra le etnie che circondano e sono presenti nell’area friulana.

Il tiglio
L’assemblea sotto il tiglio di tipo religioso - a cui partecipava tutta la popolazione di un villaggio - si trasformó gradatamente in assemblea civile.

Segno di fede e di religiositá popolare
A Montefosca benedetta una teca opera di Giuseppe Specogna con l'immagine della Madonna.

La 3° Classe Elementare di Tarcetta
Siamo nell'anno scolastico 1939.

La collaborazione
La forma piú bella e piú opportuna di convivere é sicuramente la collaborazione.

La Madonnina di Liessa
Le vicende della Madonnina di Liessa, che si trova sul greto del torrente Cosizza.

Nuova Grammatica del Nediško
L'Associazione LINTVER presenta la prima edizione della Nediška Gramatika

Nuovo vocabolario Italiano-Nediško
L'Associazione LINTVER presenta la prima edizione del suo vocabolario Italiano-Nediško

La Cappella sul Matajur
Il Matajur é spesso chiamato dagli anziani monte "kalona". Perché? La capella al Redentore sulla cima era alta 20 metri e proprio a forma di colonna, come evidenzia chiaramente la foto.

110° anniversario della Cappella al Redentore sul Matajur
Dal numero unico di
“Udine, settembre 1901 - Solenne omaggio a Gesú Cristo Redentore e al suo augusto vicario nel chiudersi del 19° e al sorgere del 20° secolo inaugurandosi il Monumento regionale sul Matajur.

Te Dan
Il TE DAN di Mersino. Confronto con quello di S. Leonardo e di Antro

Porzus é la Lourdes della Slavia
La Madonna parló in sloveno nel 1885, quando apparve a Teresa Dush, una bambina analfabeta.
Il Vescovo istituisce una commissione, che studierá la veritá delle apparizioni

Via ufficiale alle Unione dei Comuni nelle Valli
Il primo presidente del nuovo ente, il sindaco di Pulfero Piergiorgio Domenis

Unione dei comuni, approvato il bilancio
Giovedí 7 febbraio l'assemblea dell'Unione dei Comuni di S. Pietro al Natisone

La misura del kiznenik di Antro
Sul fondo di un kiznenik é stampigliata due volte a fuoco la sua capacitá di misura in decilitri.

La canonica di Lasiz
Per la gente della parrocchia di Lasiz é stata luogo di educazione religiosa e punto di riferimento in tempi difficili.

Contrabbandieri condannati
Distillatori clandestini di grappa condannati in comune di Savogna.

I testamenti dei nostri vecchi
Formule rituali e curiositá.

Grimacco 1912: tutti sloveni
Lo afferma una relazione del Comune al prefetto di Udine.

Lettera al papa
Un documento storico importante, che dovrebbe diventare stimolo nei confronti della nostra lingua.

A 120 anni dal plebiscito
Quando e come siamo diventati ospiti dell'Italia.

Cosa pensa di noi la rivista Jesus
L'articolo é apparso su JESUS, il mensile di cultura e di attualitá cristiana di Milano, edito dalla Societá San Paolo.

La battaglia di Antro
La battaglia che riporta Cuffolo era nella sua testa!

L'uso della lingua slovena nella Liturgia
L'atteggiamento ufficiale della Chiesa udinese nei confronti dell'uso dello sloveno nella Liturgia.

Il duce lo vuole
Sessant'anni fa Mussolini probiva l'uso dello sloveno nelle chiese della Slavia.
La ricostruzione della vicenda attraverso gli scritti dei preti che si opposero al provvedimento.

Parva taljanska pridga
Malo je pokašljal in: Carissimi cristiani - je djal, in šel naprej z pridigo po italijansko.

Catechismo sloveno: Si o NO?!
Una vecchia proposta (1860): il catechismo sloveno nelle scuole elementari del distretto scolastico di S. Pietro degli Slavi.

Il manoscritto di Castelmonte
Importanza dello "Starogorski rokopis", il manoscritto di Castelmonte.

Discorso dell'Arcivescovo di Udine a San Pietro al Natisone
Ancora parole storiche di Mons. Alfredo Battisti a San Pietro al Natisone nel dicembre 1979.

Intervista all'Arcivescovo di Udine
Rinnovamento conciliare, promozione umana, fede e cultura, incontri con le Chiese slovene. gli argomenti dell'intervista.

Discorso dell'Arcivescovo a Matajur la notte di Natale
Il testo dell'omelia nella quale l'Arcivescovo ha chiesto che “venga fermato l'esodo drammatico dei giovani”..

Discorso dell'Arcivescovo di Udine al DAN EMIGRANTA del 1977
Storiche parole di Mons. Alfredo Battisti al DAN EMIGRANTA del 1977.

Affreschi di Lasiz
Il coro della chiesa di Lasiz contiene begli affreschi sulla vita di San Antonio, cui la chiesa é dedicata.

La cupola di Ponteacco
La forma della cupola di Ponteacco é sicuramente originale nelle nostre Valli. Probabilmente i nostri vecchi emigranti la vollero cosí, affascinati dai campanili dei paesi dell'est.

Le fornaci di Raune
Un tempo le fornaci di calce non scarseggiavano. Esistono qua e lá nella valle ancora resti di esse.

L'organo di Antro
Doveva essere un gioiello l'organo di Antro, bruciato dal fulmine.

L'organo di San Pietro
L'organo di San Pietro merita una maggiore valorizzazione.

La bolla di Celestino III
Quasi un millennio fa papa Celestino III si é interessato delle nostre Valli.

Inaugurazione del Centro Culturale "Galleria V. Z. Simonitti"
Sabato 14 luglio l'aula consiliare del Comune di San Pietro ha ospitato il Convegno inaugurale del Centro culturale "Galleria V. Z. Simonitti"

25 liet špietarske glasbene šuole
Špehonju diškorš

Podutanska fara praznovala 650 liet
"Hvaljen bodi Ježus Kristus".
S telimi besiedami, po sloviensko, je monsinjor Alfredo Battisti začel v nediejo popudan mašo.

CD Pod Lipo
Zbor Pod Lipo je napravu suoj parvi CD, ki se kliče POD LIPO. Zbor ga je izdal s prispevkom zveze Slovenskih Kulturnih Društev. Platnico je napravla Loretta Dorboló.

CD Pod Lipo - Inaugurazione
Na 29 setémberja zbor POD LIPO je predlúožu njegá CD.
Na špíetarskin Kamúne so píel tud "Cerkvéni Pévci" taz St.lli, an zbor "Jóže Srébrnič" taz Déskle.

Likof novega CD POBOŽNE
Zbor Pod Lipo je napravu nou CD pobožnih piesmi, ki do malo liet odtod se je pielo po usieh naših cierkvah.

La storia del capitolo di cividale
Cariche, conflittualitá, giurisdizioni, testamenti e musica in un interessante convegno.

Un Patriarcato per tre popoli
Pubblicati gli atti del convegno sula 800 anni della bolla di Celestino III.

Cividale e il “paradigma Aquileia”
Pubblicati gli atti del convegno sula 800 anni della bolla di Celestino III.

Il paradigma di Aquileja
Aquileia va continuamente riscoperta nel suo profondo significato e valore che ha per la nostra storia passata, ma anche come conseguenza per la nostra storia futura

Aquileia, il rifiuto di una disgregazione fra diversi
Il paradigma di Aquileia. Segno e stimolo di collaborazione tra le chiese e di convivenza tra i popoli.

Glagolitico a San Pietro
Restituiti alla parrocchia due preziosi volumi del 17. e 18. secolo.

Le armi non c'erano
Su segnalazione “circonstanziata” i carabinieri alla vana ricerca di armi nella chiesa di Matajur.

La Slavia nella Julia
Il sacrificio di tanti nostri giovaninel battaglione Cividale e in altri reparti alpini.

Triste caso accaduto a Topoló
La commovente storia raccontata da G. M. Del Basso in un piccolo volume.

Vandali nella chiesa di San Lorenzo a Mersino
S. Lorenzo: una chiesa molto antica.

Il Vicariatus Sclaborum di Tarcento
L'origine e le vicende storiche dell'istituzione eclesiastica che raccoglieva gli sloveni della valle del Torre.

L'istruzione nel 1918 durante l'occupazione austriaca
A causa degli eventi bellici l’anno scolastico inizió appena l’11 febbraio.

Ricerche storiche

I libri degli anniversari di Cividale del Friuli
Ricordate numerose persone della Slavia friulana e di paesi sloveni d'oltre confine.

L'asilo di Azzida
L'asilo di Azzida nel ricordo di Liliana Bordon.

Il Klančič
E' il passo che collega il capoluogo di San Pietro al Natisone alla frazione di Clenia e alla borgata di Correda.
Ricerca di Giuseppe Firmino Marinig.

LA SLAVIA ITALIANA: il distretto di San Pietro
Da "Le cento cittá d'Italia - Supplemento mensile del SECOLO - Milano 1892, mercoledí 30 novembre.

Origine degli sloveni in Friuli
Da "Le cento cittá d'Italia - Supplemento mensile del SECOLO - Milano 1892, mercoledí 30 novembre.

I confratelli di don Eugenio Blanchini
I sacerdoti che sono appartenuti alla generazione di don Eugenio Blanchini.

Don Eugenio Blanchi di Biacis
Questo nostro conterraneo sconosciuto.

La cappella della “Sacrata Vergine antiqua”
Il luogo, la cui storia é tutta da scoprire, nel 1602 fu visitata dal canonica Missio.

I frammenti liturgici di Frisinga
Primi documenti dello sloveno antico.

Aspetti storico-linguistici della cristianizzazione del mondo slavo
Relazione del prof Giorgio Ziffer al convegno “Gli studi slavistici oggi in Italia e nel mondo”.

Una necropoli altomedievale
All’inizio di viale Azzida a San Pietro al Natisone, sono venute alla luce numerose tombe di epoca altomiedievale.

Sul Monte Roba le armi del guerriero celta
La piú interessante sorpresa é arrivata proprio all’ultimo atto del progetto della Provincia di Udine “I Celti in Friuli”.

Biacis e il suo castello
Un'area da salvare e valorizzare per la storia delle Valli.

I Kazoni di Cicigolis
Le nove caratteristiche costruzioni rurali, espressione della tradizione agricola del paese.

Due secoli di cronaca nera
Episodi tragici accaduti nella Valli del Natisone dal 1640 al 1840
(Dai “Libri mortuorum” delle parrocchie di S. Pietro e S. Leonardo).

La processione del Corpus Domini a San Pietro
La ricostruzione della processione del Corpus Domini che si svolgeva a San Pietro 200 anni fa.

La Villa di Kosna
Un documento del 1627 sull'autonomia delle vicinie di Drenchia.

Una Vecchia foto racconta
Le fotografie raccontano la storia.

Il paesaggio nella storia
Il volume di Furio Bianco narra anche di due episodi di ribellione della gente della Slavia contro gli sbirri.

La trija della Grotta
Un segno enigmatico sulla pietra con la tria davanti la scalinata della Grotta.

La musica popolare nella Slavia Friulana
La musica popolare della Slavia friulana é un articolo di Nino specogna apparso su QUADERNI FRIULANI 7 del giugno 1977.

Un processo del 1401
Il verbale di un processo, che testimonia l'autonomia giudiziaria della Benečija.

L'agricoltura nelle Valli
Una ricerca interessante, sia pur elementare, sull'agricoltura delle Valli.

Canti sacri nel comune di Pulfero
Come e cosa si cantava nelle chiese del comune di Pulfero.

Il canto religioso nelle Valli
Perché tanta ricchezza di canti popolari nelle Valli? Nino Specogna tenta di darne spiegazione.

La Nediža
Il fascino che la Nediža esercitava sui ragazzi e sui giovani era enorme. D'estate era la loro casa.

San Canziano
La storia gloriosa - il declino - l'abbandono.

San Giorgio
Sopra Costa di Vernassino e sopra rodda.

San Bartolomeo
Sul monte di Clastra.

San Quirino
Il luogo dell'Arengo.

Causa di un omicidio a Tarcetta
Una singolare assoluzione d'omicidio.

Il messaggio della lastra di Biacis ci riporta alla preistoria
Un'indagine della professoressa Monai.

La trija della lastra di Biacis
Forse svelata l'origine della trija impressa sulla lastra di Biacis.

Gli scavi di Biarzo
Il riparo di Biarzo é il luogo preistorico piú interessante delle Valli.

I nostri canti
L'autore ricorda i momenti musicali piú belli della sua fanciullezza.

Naše piesmi
L'autore ricorda i momenti musicali piú belli della sua fanciullezza.

La musica popolare nelle Valli
Il passato musicale tanto glorioso delle Valli continuerá a produrre risultati positivi?.

Porta brossana
“Broxas est in finibus Antri”.

La giurisdizione ecclesiastica del Capitolo di Cividale
Il Capitolo di Cividale esercitó la sua giurisdizione su un vasto territorio dell'attuale Slovenia.

Sant'Egidio - svet Šinžilih
Chisesette votive diroccate o distrutte nella valle di Savogna.

La fine dell'autonomia
Dal 1797 al 1805 le autoritá austriache conservarono le antiche istituzioni della Slavia.

Le lingue e i popoli slavi
I popoli slavi con le loro lingue e le loro culture.

Sanctus Petrus Slavorum
L'antica titolazione parrocchialóe, in uso da tempi immemorabili, fu sostituita negli anni 1932-33.

La cappella della Madonna del Rosario
Secondo la tradizione vi é apparsa la Madonna.

San Leonardo si chiami Subaltana
Un’insolita furia riformatrice.

I renitenti alla leva delle Valli ai tempi dell'Impero austro-ungarico
E sotto la Repubblica di Venezia.

Le Valli del Natisone
Una peculiaritá geo-etnica alle soglie del 2000.

Slavo o sloveno?
Da "NOVI MATAJUR".

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, é completamente independente ed amatoriale.
Chiunque puó collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2014 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it




Visite dal 3 Aprile 2010.