La tradizione autonomista nella Slavia friulana

Passato, presente e futuro
L’ Associazione culturale e socio assistenziale “Tarcetta”
in collaborazione con l’Istituto Slavia Viva
organizza
il 21 maggio con inizio alle ore 20.00
presso la sede sociale, fraz. Tarcetta, 96 - Pulfero un incontro.

Interverranno

MELISSA Camillo
Presidente dell’associazione culturale e socio-assistenziale “Tarcetta”

SZKLARZ Michela
Coordinatrice della pubblicazione degli Atti del Convegno

CEVOLIN Guglielmo
Professore Aggregato di Istituzioni di Diritto Pubblico all’Università di Udine

SIBAU Giuseppe
Sindaco del Comune di San Leonardo e Amministratore Temporaneo presso la Comunità montana del Natisone, Collio e Torre.

CLAVORA Ferruccio
Presidente dell’Istituto Slavia Viva

Associazione culturale e socio-assistenziale “Tarcetta”
Istituto Slavia Viva
Fraz. Tarcetta, 96
Pulfero

Secondo la maggior parte degli studiosi l’ultima riunione dell’Arengo della “Schiavonia Veneta sopra Cividale” ha avuto luogo il 2 maggio 1804.

Per ricordare tale evento, contestualizzandone il significato nell’ambito della controversa riforma degli enti locali in zona montana, l’Associazione culturale e socio-assistenziale “Tarcetta” e l’ Istituto Slavia Viva invitano i Sindaci dei Comuni della costituenda Unione dei Comuni delle Valli del Natisone a prendere l’iniziativa di una ampia informazione della cittadinanza su questo tema, propedeutica all’avvio di un dibattito democratico sullo Statuto e le Competenze dell’Unione stessa, al fine di scongiurare il pericolo che, una volta ancora, il destino della Slavia venga giocato in base a logiche di potere estranee ai suoi reali interessi.

E’ anche con iniziative che coinvolgono direttamente la cittadinanza che si contribuisce a restituire alla Politica la dignità morale e costituzionale persa in particolare con una interpretazione verticistica delle relazioni sociali ed un decisionismo unilaterale a favore di “caste” di ogni tipo.

La riforma in atto - relativa al futuro istituzionale della nostra Comunità - costituisce una occasione irripetibile per restituire alla pratica autonomista - tanto cara ai nostri antenati - quella dignità e pregnanza che per secoli ha visto la nostra “piccola nazione” sperimentare forme di autogoverno antesignane delle moderne esperienze di democrazia rappresentativa.

E’ in questo contesto che si colloca la presentazione il 21 maggio p.v. con inzio alle ore 20.00, ( presso la sede sociale, 96, fraz. Tarcetta di Pulfero) degli atti del convegno:

“Dalla Schiavonia veneta sopra Cividale alla Comunità autonoma della Slavia friulana” svoltosi a Tarcetta di Pulfero il 27 ottobre 2011, che ha rappresentato un importante momento di riflessione, dibattito e proposta, culturalmente e politicamente trasversale, sui principali temi della vita della nostra Comunità, nell’ambito delle questioni poste alle società moderne dai processi tipici della globalizzazione.

Agli atti del convegno sono allegati due interessanti documenti storici: l’ “Umile Ricorso” del febbraio 1850, presentato dai Deputati e Agenti Comunali della Schiavonia all’Imperatore Francesco–Giuseppe I° tramite il Governatore Radetsky - e la relativa accompagnatoria - per la concessione di una “Giudicatura propria e locale di prima istanza” con relativo personale che, oltre all’italiano, conoscesse anche la lingua slava.
Slavia Viva

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it