… e pur si muove

L'impegno per il riconoscimento delle peculiarità storiche, culturali e linguistiche delle comunità della ValCanale, di Resia, delle Valli del Torre e del Natisone prosegue instancabile. Il Forum per la Slavia ritiene che in questo momento è essenziale presentarsi alle Istituzioni della Repubblica italiana come un fronte compatto. In questi ultimi giorni, anche gli amici di Resia, pur nelle dovute distinzioni, hanno aderito al movimento in favore di questo riconoscimento. E' un grande risultato.

Ora, si tratta di convincere la Regione FVG ed in particolare le Forze politiche di maggioranza ad elaborare una normativa che, separando una volta per tutte, la nostra posizione da quella della minoranza nazionale slovena - già ben tutelata e finanziata - ci consenta di sviluppare in armonia e tranquillità la nostra storica identità nell’ambito del contesto nazionale italiano.

A quel punto, ma solo a quel punto, potremo dialogare e collaborare anche con le Slovenske narodne Organizacije e le autorità della vicina Repubblica nel tentativo di evitare il definitivo tracollo demografico della comunità della Slavia nel rispetto delle diverse e chiaramente esplicitate collocazioni nazionali.

Qui di seguito pubblichiamo quanto le Associazioni della comunità di origine slava e di nazionalità italiana del confine orientale della Repubblica italiana hanno scritto, in questi giorni, .all'Assessore regionale competente in materia, Pierpaolo Roberti.
Forum per la Slavia

Lettera all’Assessore Roberti

Gentile
Assessore Regionale
Pierpaolo Roberti
assessoreautonomielocali@regione.fvg.it

& p.c.


Presidente della Giunta Regionale
Massimiliano Fedriga
presidente@regione.fvg.it

Vice Presidente della Giunta Region.
Riccardo Riccardi
assessoresalute@regione.fvg.it

Consigliere Regionale
Franco Mattiusi
franco.mattiussi@regione.fvg.it

Consigliere Regionale
Giuseppe Sibau
giuseppe.sibau@regione.fvg.it

Onorevole
Roberto Novelli
novelli_r@camera.it



Gentilissimo Assessore,

innanzitutto, a nome delle nostre comunità, vogliamo ringraziarLa per l’impegno assunto nella ricerca di una soluzione ai problemi delle comunità autoctone slave di nazionalità italiana delle Valli del Natisone, del Torre, di Resia e della ValCanale. In questi giorni la stampa ha riportato solo in minima parte le pressioni – spesso anche indebite – esercitate ai vari livelli per impedire una tale soluzione e mantenere, contro ogni principio democratico, il dominio nazionale sloveno su una comunità ed un territorio che storicamente e nazionalmente sono sempre state parte del mondo italico.

Vogliamo anche ringraziarLa per aver stabilito il principio di un sostegno economico, differenziato da quello delle associazioni della comunità nazionale slovena, ad alcune delle associazioni che rappresentano ed operano per la tutela e la valorizzazione del . “nediško”, del “po našen”, della “naša špraha” e del “roseansko” nel rispetto delle identità storiche, culturali e linguistiche di queste comunità autoctone.

Con riferimento ad un ipotizzato incontro di oggi 27 giugno, con rappresentanti della comunità nazionale slovena e di esponenti istituzionali della vicina Repubblica di Slovenia, La informiamo che non riteniamo opportuno partecipare, sia per le modalità incerte e confuse dell’indizione dell’incontro stesso, che per gli interlocutori che non riteniamo - anche in virtù del principio di sovranità - qualificati all’uopo. Cogliamo l’occasione per ribadire con forza che, per quanto ci riguarda, riteniamo essere interlocutrici nostre, solo ed esclusivamente le Istituzioni (ai vari livelli) della Repubblica italiana. Con altri soggetti, saremo lieti di confrontarci, risolta la questione del nostro riconoscimento, per individuare percorsi da condividere nel rispetto e nel riconoscimento delle rispettive identità linguistiche e nazionali.

Confermando la nostra lealtà e la nostra fiducia nei confronti delle Istituzioni della Repubblica italiana ci dichiariamo, Egregio Signor Assessore, a Sua completa disposizione per proseguire nella ricerca delle soluzioni migliori ai problemi che tanto agitano mondi e realtà a noi del tutto estranei.

In attesa di Sue eventuali comunicazioni, La preghiamo di gradire i nostri più distinti saluti.
Documento inviato da Mauro Veneto
a nome delle Associazioni
delle Valli del Natisone, del Torre, di Resia e della ValCanale

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2019 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it