Zenski pogledi - Obiettivo femminile

Due importanti avvenimenti

Venerdì 16 aprile alle ore 19.00

presso la Beneska galerija vernice della mostra
"Zenski pogledi_Obiettivo femminile"
dove espongono le propie opere le goriziane
Teja Pahor,
Katerina Pittoli,
Slavica Radinja (fotografie),
la cividalese Claudia Raza (pittura),
Nadia Tomasetig (ceramica),
Silvana Buttera (maschere in legno)
queste due ultime originarie delle Valli del Natisone, che espongono opere legate alla tradizione

Nadia: skrati e krivapete

Silvana: maschere e, fra le altre maschere, anche quella del carnevale di Rodda rubata anni fa.



Le parole nascono già sporche

Alle ore 20.00 la serata proseguirà presso l'attiguo centro per la cultura slovena con la presentazione del libro di poesia di Michele Obit

Le parole nascono già sporche

edito da Le Voci Della Luna, Sasso Marconi (2010).

Di lui scrive Francesco Tomada:
"Persona riservata ma al tempo stesso molto attiva e generosa nell’ambito della promozione del lavoro altrui, Michele Obit pone, con “Le parole nascono già sporche”, un nuovo importante tassello nella prosecuzione di un percorso poetico iniziato oltre vent’anni fa e portato avanti con coerenza e rigore in ogni occasione.
A distanza di sei anni da “Mardeisargassi” (Moby Dick), questa nuova raccolta esprime il pieno della maturità di un autore che meriterebbe ben altri riconoscimenti per la qualità elevatissima della sua scrittura, riconoscimenti che mi auguro possano – finalmente – pervenire adesso.
“Le parole nascono già sporche” fornisce l’idea di un lavoro essenziale non solo per quanto riguarda il numero dei brani (una trentina), ma soprattutto per il processo di creazione che ne è alla base".

Michele Obit

è nato a Ludwigsburg (Germania), nel 1966; vive a S. Pietro al Natisone (Udine).
Ha pubblicato Notte delle radici (Vattori, 1988), Per certi versi (Kellermann, 1995), Epifania del profondo (Thanhauser, Austria, 2001), Leta na oknu (Editoriale stampa triestina, 2001), Mardeisargassi (Mobydick, 2004).

Ha tradotto dallo sloveno, tra l’altro, l’antologia Nuova poesia slovena, con testi poetici di Aleš Debeljak, Alojz Ihan, Taja Kramberger, Matjaàž Pikalo, Peter Semolič, Aleš Šteger ed Uroš Zupan (ZTT-EST, 1998), il libro di racconti Passion di Brane Mozetič (Zoe edizioni, 2007), il romanzo Il giradischi di Tito di Miha Mazzini (Fazi, 2008) e "Berlin" di Ales Steger . Dal 2002 è presidente del circolo di cultura sloveno Ivan Trinko (Cividale).

Dal 1996 organizza la sezione poetica “Voci della sala d’aspetto / Glasovi iz čakalnice” del festival “Stazione di Topolò / Postaja Topolove”. Nel 1999 ha co-fondato il laboratorio di traduzione poetica “Linguaggi di-versi”.

Inštitut za slovensko kulturo-Istituto per la cultura slovena
via Alpe Adria, 69 - 33049 Špietar/San Pietro al Natisone
tel. 0432-727490-731190

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it