Scrivere da gamberi!



E' mai possibile scrivere su una tastiera come scriverebbe un gambero?
Bisogna insegnare a scrivere!
Soprattutto la Scuola deve insegnare a scrivere.

Che figure!

Anche ultimamente ho dovuto sorbirmi uno spettacolo indecente:
un funzionario dello Stato, che martellava la povera tastiera di un nuovo, fiammante computer con due mani da gambero, due mani (chele!) col solo indice e pollice, anzi quasi solo indice!
Impressionante!
E patetico!
Infatti, lo scrivente ostentava una buona dose di orgoglio per la velocitá con la quale riusciva ad armeggiare con le sue dita come fossero veramente due spade, lanciandole a destra e a sinistra.
Povero funzionario dello Stato!
Ma probabilmente la colpa non é tutta sua.

Non basta piú la penna

Ormai la tastiera del computer é la penna con la quale la gente normale scrive o, comunque, scriverá.
Se le maestre ai nostri tempi in prima Elementare ci insegnavano a prendere in mano la penna, ad intingerla nell'inchiostro, a tracciare le aste sul quaderno, possono continuare a farlo ancora, ma povere loro se si accontentano solo di questo. I loro bambini scriveranno pochissimo con la penna, scriveranno molto di piú con la tastiera del loro computer.

A Scuola si impara a scrivere sulla tastiera.
E' veramente la Scuola che si deve fare carico di questo compito, naturalmente con la collaborazione della famiglia, la quale deve provvedere almeno allo strumento di lavoro:
il computer.

Iniziare molto presto e iniziare correttamente!
Come per lo scrivere tradizionale serve sviluppare una corretta manualitá e acquisire una precisa tecnica anche per imparare a scrivere con una tastiera occorre procedere non assolutamente a caso ma con una opportuna gradualitá, con impostazioni corrette delle dita sulla tastiera in modo da utilizzarle tutte, proprio tutte anche i mignoli, facendo scrivere non a scatti ma ad intervalli regolari e perció molto lenti all'inizio, scrivere senza guardare la tastiera o, comunque, guardare lo stretto necessario e con altri piccoli accorgimenti didattici che faciliteranno un corretto apprendimento dello scrivere sulla tastiera.

Lo studio di uno strumento musicale sviluppa l'indipendenza delle dita. I bambini che studiano uno strumento musicale probabilmente incontreranno meno difficoltá a imparare a scrivere con la tastiera, nella misura nella quale son stati capaci di rendere indipendenti le loro dita.
La musica inoltre sicuramente sviluppa la coordinazione mentale, che interviene anche nel definire la successione delle singole lettere nelle parole.
Certo non si puó limitare lo studio di uno strumento al solo scopo di apprendere la scrittura sulla tastiera.
Peró é giusto sapere che tale studio sviluppa anche queste capacitá.

Una cosa é certa

Ormai non basta che la Scuola insegni a scrivere solo con la penna!!!

Un piccolissimo suggerimento per chi ha perso il treno

Purtroppo troppi hanno perso il treno, nel senso che nessuno ha insegnato loro a scrivere sulla tastiera.
Con un po' di buona volontá si puó raggiungere risultati soddisfacenti anche da autodidatti.
Oso proporre un piccolo (vecchio) esercizio:
tutti i giorni scrivere lentamente, a intervalli molto regolari, ripetendola molte, molte volte, assolutamente senza guardare la tastiera, la parola:
precipitevolissimevolmente.
Questa parola contiene, infatti, molte lettere diverse e distanti una dall'altra. Peccato che manchi la vocale "a", fondamentale per il mignolo della sinistra. Per questo motivo, dopo aver imparato a scrivere correttamente
"precipitevolissimevolmente", é opportuno iniziare a scrivere:
vada precipitevolissimevolmente a casa.

Buon lavoro alla Scuola
e anche ai benintenzionati autodidatti!
Nino Specogna

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it