Usque tandem...

Fino a quando...?
Chiesetta di S. Donato
Chiesetta di S. Donato


La tabella così descrive il sentiero Lasiz-San Donato:

“Il tracciato del sentiero si diparte da strada asfaltata e corre inizialmente parallelo ad un Rio a regime torrentizio occasionale. In questo primo tratto sono presenti Pino Silvestre ( Pinus sylvestris) ed Abete rosso (Picea excelsa) con esemplari di discrete dimensioni. Successivamente il percorso intercetta un giovane impianto di alberi di Natale ed alcune distese prative di progressiva colonizzazione da parte di alberi e di arbusti. Il sentiero entra quindi nel bosco erigendosi fino alla chiesetta di S. Donato compiendo un discreto dislivello. Il popolamento prelevante é costituito dal castagneto, nel quale, accanto al castagno (Castanea sativa), partecipano all'arricchimento della composizione floristica soprattutto corniolo (Cornus mas), Lantana, (Viburnum lantana), Nocciolo (Corilus avvellana) fra gli arbusti e Acero di Monte (Acer pseudoplatanus), Faggio (Fagus sylvatica), Tiglio (Tilia cordata), Robinia (Robinia pseudoacacia), Melo (Malus sylvestris) fra le specie arboree. “

La descrizione ha una grave pecca: non descrive lo stato del terreno sul sentiero.

Domenica scorsa con un gruppo di oltre dieci amici siamo saliti, partendo da Tarcetta, a San Donato.
La proposta della passeggiata è stata mia, memore di quel luogo suggestivo e della bellissima e interessante chiesetta, nonchè del sentiero facile, comodo, interessante per piante e fiori.
Evidentemente non sapevo che il sentiero era diventato proprietà esclusiva dei motocrossisti. Stare in piedi anche salendo era un'impresa, tanto che per la discesa abbiamo dovuto rinunciare sia al sentiero che conduce a Lasiz che a quello che conduce a Tarcetta e abbiamo dovuto intercettare la strada interpoderale che da Tarcetta sale verso San Donato.

Che dire ai motocrossisti? Nulla, proprio nulla! Hanno cercello troppo piccolo per capire ragione.

A chi ha autorità, invece: è mai possibile che non si possano tutelare neppure i sentieri più belli delle nostre Valli?
ns

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it