La chiesetta votiva di San Giacomo e Sant'Anna

La chiesetta di San Giacomo
La chiesetta di San Giacomo
E' situata proprio sopra l'abitato di Biacis, in una zona ricca di storia per la presenza della lastra attorno alla quale si radunavano le Sosednje, le assemblee dei capifamiglia, per la presenza del castello di Ahrensberg, per la vicinanza della grotta d'Antro.
Grotta d'Antro dalla chiesetta
Grotta d'Antro dalla chiesetta
La chiesa di San Giacomo apostolo è ritenuta la chiesa castellana del maniero di Antro, pertanto la sua fondazione potrebbe risalire ai secoli XII-XIII.
La costruzione attuale è, invece, ascrivibile al 1520, dopo i restauri seguiti ai sismi del 1511-1513. Ulteriori restauri si resero necessari nel 1753.
La chiesa è circondata da un muricciolo di pietra a secco. Al recinto si accede da una porta limitata entro due pinnacoli.

Il portico a padiglione è chiuso sul lato sinistro e sul fronte; completamente aperto sul lato destro; l'angolo è segnato da una colonna a base rettangolare.
La bifora campanaria sul colmo della facciata è in pietra lavorata con insoliti ornamenti (pilastri con base e cimassa; cornici, frontone triangolare, tre piramidi sul coronamento).
Campanile a vela
Campanile a vela
Campanile da vicino
Campanile da vicino
La muratura è in pietra grezza intonacata, la copertura è in ardesia per la chiesa, in coppi per il portico.
L'impianto è ad aula rettangolare, il soffitto ha la travatura a vista.


Il presbiterio poligonale è introdotto da un arco trionfale a tutto sesto e ha il soffitto a volta e a vele. Sul fondo si notano due statue in nicchia, raffiguranti Sant'Anna e San Giacomo, resti dell'altare del Pariotti.
Al centro un dipinto su tela raffigurante Sant'Anna, Maria Bambina e San Gioacchino (1759). Sulla parete di sinistra dell'aula c'è un grande crocifisso ligneo (1781), sulla destra della porta troviamo una piccola e graziosa acquasantiera della metà dell'Ottocento.
Acquasantiera all'ingresso
Acquasantiera all'ingresso
Piccolo campanile a vela sopra la sacrestia
Piccolo campanile a vela sopra la sacrestia
Chiesetta con grotta d'Antro sullo sfondo
Chiesetta con grotta d'Antro sullo sfondo

Castello di Ahrensperg

Resti del castello e anche ex prigione
Resti del castello e anche ex prigione
(secoli XIII-XIV)
Il colle superiore all'abitato di Biacis, dove sorge la chiesetta di San Giacomo e Sant'Anna, era un tempo insediato dal complesso castellano di Ahrensperg, dal tedesco medioevale "castello dell'aquila", di cui rimangono scarse tracce.

Secondo alcuni studiosi il castello esisteva già in età longobarda e s'incontra, poi, in alcuni documenti che lo collegano alle vicende storiche del castello di San Giovanni d'Antro. Un documento del 1274 menziona l'assedio del castello "nuovo" di Ahrensperg, svelando così l'esistenza di due castelli, uno più antico e uno più recente.
Il maniero fu assediato nuovamente dal conte di Gorizia nel 1306 e nel 1364 il patriarca ne ordinò la definitiva distruzione.

I resti del complesso medioevale si scorgono lungo la stradina che sale dal paese alla chiesetta. Appena all'inizio della strada, si intravedono le fondamenta di una torre circolare mentre accanto alla chiesetta si trovano strutture murarie di un'altra torre quadrangolare (metri 3 X 3,5), parzialmente restaurata, con feritoie su ogni lato e con la porta sopraelevata murata. Attorno alla chiesa si articola una centa muraria ritenuta parte del muro di cinta del castello; altri resti del recinto si intravedono nella boscaglia.

Sul colle del castello, nei pressi della chiesa si svolgevano le riunioni della Vicinia: sotto il portico della chiesetta si conserva un lastrone di pietra, con incisi simboli di epoca imprecisata, attorno al quale si svolgevano le assemblee dei capifamiglia.
La lastra di Biacis posta nell'atrio
La lastra di Biacis posta nell'atrio
Dai cartelli informativi

Realizzazione della pagina Nino Specogna

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it