Predrobac


Che perdita!!!
Un cocktail di incapacità, ignoranza, sconsideratezza, ingenuità, imprudenza, avventatezza, leggerezza (e si potrebbe continuare), ha portato Predrobac alla distruzione totale.

Ogni volta che mi capitano tra mano le foto di Predrobac sentimenti contrastanti mi assalgono:
nostalgia e rabbia,
delusione e voglia di insultare qualcuno,
grande amarezza e bisogno di scoprire di chi è la colpa.

Avevamo un gioiello e l'abbiamo mandato a...


La colpa è un po' di tutti. A una comunità attenta ai valori culturali del passato non può succedere di perdere beni così preziosi.
E se succede, significa che è una comunità allo sbando, senza più identità, senza ideali, senza futuro senza guida.

Comunque sicuramente una buona dose di colpevolezza se la devono addossare i nostri amministratori, i cari politici, per intenderci, che hanno per mandato il dovere di gestire il patrimonio culturale della comunità.
E quindi, innanzi a una perdita di questo genere, sono da considerarsi i veri colpevoli.

Certo, si sta poco a snocciolare mille giustificazioni, mille scuse per scolparsi. Ma dinnanzi a una perdita tale non c'è giustificazione, non c'è scusa che tenga.
Non tiene sicuramente la scusa che le case erano di privati. I privati andavano aiutati o, nella peggiore dei casi, esautorati dinnanzi all'abbandono totale di quei beni.
Sicuramente bene avrebbero fatto a unirsi in un consorzio, per gestire poi assieme una ricchezza del genere.

Le foto qui riprodotte sono state scattate verso gli anni '90.
Allora si era ancora in tempo per salvare quasi tutto. Bisognava trovare la strada per farlo.
Adesso il Comune di Pulfero avrebbe avuto una ricchezza incalcolabile

Certo, qualcuno dirà:
del senno di poi...!

Ma i politici, se vogliono giustificare il loro stipendio, il senno lo devono avere prima!

Un'ultima triste considerazione:
ci hanno lavorato anche i ladri allo sfacelo.
Hanno rubato tutte, proprio tutte, le pietre lavorate (kantonade).

Ciliegina sulla torta!
ns

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it