Muost - Sinčur - Ponte San Quirino

S Quirino ai piedi del Karkos
S Quirino ai piedi del Karkos
A San Quirino iniziano le Valli del Natisone. Proprio sotto il paese avviene l'incontro con tutte le acque del bacino idrografico delle Valli.
San Quirino è anche l'immaginaria linea di confine tra il friulano e lo sloveno.

A S. Quirino c'è anche una palestra di roccia
Natisone e palestra
Natisone e palestra
Palestra di roccia
Palestra di roccia
Palestra di roccia
Palestra di roccia
Altitudine 152 m

Denominazione locale degli abitanti: Šinčurci
Abitanti 50 (a. 1997)
Famiglie 24
Case 24

Il paese è posto su ambedue le rive del Natisone poco prima della confluenza dell'Aborna con il Natisone.
Natisone e Matajur dal ponte
Natisone e Matajur dal ponte
L'abitato, spartito in due dal fiume, è crocevia di diverse strade.
Sulla riva sinistra della statale 54 si stacca la strada che prosegue_per Purgessimo e Carraria e quella per Azzida, Savogna e San Leonardo, sulla riva destra quella per Vernasso.
Al centro di questo crocevia si pone il ponte, il quale si eleva a circa 20 metri al di sopra delle acque del fiume.

Il Natisone in questo luogo è particolarmente pittoresco: scorre, infatti, in una gola stretta e profonda che l'acqua si èscavata nel corso dei millenni.
Sembra che un ponte sia esistito già in epoca romana. La nuova costruzione viene attribuita a due epoche diverse. Durante la seconda guerra mondiale fu distrutto dai partigiani e fu ricostruito nel dopoguerra.
La forra del Natisone
La forra del Natisone
Enormi massi erosi dall'acqua
Enormi massi erosi dall'acqua
Ponte S. Quirino, che prende il nome sia dal ponte sia dall'omonima località presso S. Pietro con l'antica chiesetta, è situato in una posizione strategica all'imbocco di tutte le convalli del Natisone.
Proprio qui, fin dal lontano Medio Evo, corre il confine etnico fra Sloveni e Friulani.

Dal punto di vista ecclesiastico il paese appartiene a tre parrocchie diverse: Azzida, Vernasso e Sanguarzo.
Amministrativamente il paese appartiene al comune di S. Pietro al Natisone, la sinistra rispetto al Natisone e parte della destra; al comune di Cividale parte della destra.

La località, dal punto di vista storico, è importante.
A detta di molti storici fu proprio qui che si svolse la famosa battaglia fra Slavi e Longobardi attorno al 664, descritta da Paolo Diacono.
Nei pressi del Ponte passava il 'Limes Langobardorum': dei suoi capisaldi restano tracce: presso il castello di Gronumbergo (Karkoš), di Guspergo e di Castelmonte (Stara gora).
Del castello di Gronumbergo, eretto nel XII secolo in posizione preminente sull'accesso alle vallate e quindi strategicamente importante, sono rimaste solo le quattro poderose mura perimetrali.
Appartenne a varie nobili casate: i Portis, fino al XIV secolo; i Formentini - Cusano, fino al 177S.

Alla confluenza dell'Erbezzo col Natisone sono state individuate le presenze di un castelliere preromano, probabilmente venetico, e di una antica strada utilizzata anche in periodo romano e più recente per gli scambi fra Aquileia, Cividale e le regioni centro europee.

Nel triangolo di Duola, la piana racchiusa nel triangolo Azzida, S. Quirino e Ponte S. Quirino, sono stati raccolti centinaia di utensili e pezzi di pietra scheggiata che confermano la presenza di una stazione meso e neolitica.

La toponomastica testimonia la compresenza etnica slovena e friulana sulla riva destra del Natisone.

Il nome MUOST (it. PONTE S. QUIRINO) significa ponte.
La parola dialettale Muost corrisponde a quella slovena Most con la o (lunga ed accentata) dittongata in uo: perciò Muost.

B. Zuanella

Preparazione della pagina Ruben Specogna

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it