BARDANA - Torica

(Arctium Lappa L)

Una rubrica semplice che guarda al vegetale dell'orto, del campo e del bosco vicini, cercando possibili connessioni con la medicina popolare od etnoiatrica.
E' una composita con foglie cordato-ovate, quelle alla base molto grosse, con scapo a scanalature, pieno di midollo;
fiori tubolari, violetti, in brattee ed infiorescenze ad ombrello.

Molto vicine sono anche le specie:
Arctium mìnus Bernh, con picciolo cavo e capolini leggermente pelosi e
Arctium tomentosum Mill che presenta delle brattee fittemente pelose a ragnatela.

Cresce sui margini dei sentieri, vicino a macerie o a luoghi con rifiuti.

Terapeuticamente le tre specie menzionate presentano un’azione simile.
Si usano le foglie e le radici (talvolta anche i semi).

La bardana annovera tra i suoi principi attivi principali:
oli essenziali,cumarine, sali di potassio, di di calcio e di magnesio inulina e delle sostanze ad azione di tipo antibiotico.

Proprietà

E’ uno dei migliori depurativi e sudoriferi.
Un ottimo diuretico e coleretico (aumenta la secrezione della bile).
E’ un microbicida.

Indicazioni terapeutiche

Uso orale:
Si impiega nelle dermatosi umide e purulente, nell’acne, nelle dermatosi squamose e negli eczemi.
Anche sulle piaghe.
Presenta dei risultati buoni nel trattamento della gotta e dei reumatismi e nella litiasi urinaria.
E’ un coadiuvante di altri rimedi e farmaci come agente ipoglicemizzante (diabete).

Uso esterno

Si impiega nella seborrea di ogni tipo;
si applica sugli eczemi e sulle piaghe purulente.

Posologia

Uso orale
Decotto delle radici:
40 g per litro d’acqua.
Bollire 10 minuti.
2-3 tazze al dì.


In caso di gotta:
60 g per litro d’acqua di radici, bollite per 5 minuti.
Bere due litri nella giornata.

Uso esterno.
Decotto con le radici preferibilmente fresche:
20 minuti di bolliture per 3 manciate/litro.
Lavaggi nelle affezioni cutanee (seborrea del viso e del cuoio capelluto -
si preparano anche delle lozioni contro la caduta dei capelli, eczema secco, impetigine e acne.

Fitoterapia moderna

Si utilizza la tintura madre:
.25-30 gocce in poca acqua prima dei pasti;
2-3 volte al dì.
E’ uno dei rimedi più efficaci per l’acne giovanile (in particolare dei maschi) e per le foruncolosi.

Medicina popolare

Le foglie fresche pestate si utizzano come cicatrizzanti , lenitive e risolventi.

Le foglie fresche si usano anche sul petto direttamente nelle affezioni polmonari croniche, nei raffreddori che si trascinano ed in generale per tutti i dolori (reumatismi, gotta, ecc.)

Come fatto curioso la bardana in passato veniva impiegata perfino nel trattamento della sifilide.
Erbe e salute a cura di Franco Fornasaro
DOM 2000


Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it