CIPOLLA - ČEBULA

(Alliun cepa)

Una rubrica semplice che guarda al vegetale dell'orto, del campo e del bosco vicini, cercando possibili connessioni con la medicina popolare od etnoiatrica.
E’ un alimento apprezzato fin dall’antichità per le sue virtù diuretiche, toniche ed antiinfettive (Dioscoride, Plinio, ecc,).
Nei capitolari di Carlo Magno entra nell’elenco delle piante obbligatorie da coltivare nei conventi benedettini.
E’ ricca di zuccheri, vitamine A, B, e C e sali minerali, tra i quali sodio, potassio, ferro, zolfo, iodio, silice e dei principi suoi caratteristici come il disolfuro d’allile, un olio essenziale solforato, e un glucochinino.
Bulbo e succo

Proprietà

E’ uno stimolante generale (del sistema nervoso, epatico, renale, ecc.), un potente diuretico, un antisettico e antiinfettivo, un equilibratore ghiandolare, un ipoglicemico, un vermifugo.
Localmente è soprattutto un antalgico ed un insettifugo.

Indicazioni

Particolarmente indicato in ogni tipo di oligurie e di ritenzioni di liquidi (edemi, asciti, ecc.), nelle azotemie, nelle fermentazioni intestinali (diarree), nelle infezioni genito-urinarie, nell’obesità, negli squilibri ghiandolari, nel prostatismo, nel linfatismo e nel diabete (sempre inteso come alimento e non come sostitutivo farmacologico).
Può essere applicata localmente in urgenza su paterecci, foruncoli, punture di vespe, su geloni e. screpolature, su verruche e su scottature.

CuiositÀ

La cipolla cruda andrebbe macerata alcune ore in olio d’oliva e quindi aggiunta alle verdure crude ed alle insalate, agli antipasti e messa in tutte le minestre.

Come depurativo stagionale:

far macerare una cipolla tritata alcune ore in acqua calda;
bere il liquido al mattino a digiuno con alcune gocce di limone.

Contro i parassiti intestinali:

lasciar macerare per 6 giorni una grossa cipolla tagliata a fette sottili in un litro di vino bianco.
Un bicchiere ogni mattina quando ci si a1zi per una settimana (la medicina popolare raccomanda con luna calante).
Ripetere dopo 203 mesi.

All’esterno la cipolla (come l’aglio) può essere impiegata sotto forma di senapismi contro i dolori reumatici.

Contro le verruche:

mescolare una cipolla
+ del sale marino grosso
+ dell’argilla in parti uguali.
Strofinare la verruca, mattina e sera, con il liquido ottenuto.

Contro ascessi, foruncoli e ingrossamenti ghiandolari:
una cipolla cotta direttamente sulla parte da trattare.

E ancora...

Il potere diuretico della cipolla non dovrà mai essere preso... sotto-gamba, perché veramente molto efficace!
La cura di cipolle in primavera è indicata quanto le cure di soffione, di cicoria e di quant’altro.
E’, inoltre, consigliabile, in primavera, mangiare i cambi delle cipolle giovani (e di tutte le pianti affini selvatiche)

Per purificare l’alito quando si è mangiato cipolle:
masticare due o tre grani di caffè, o alcune foglie di prezzemolo, o una mela.
O sciacquarsi la bocca con un collutorio alla menta.

Non si dimentichi che molte macchie spariscono se trattate con la cipolla:
per esempio le tracce di dita su porte e finestre.
Così come la cipolla è utile
per distruggere i tarli del legno,
per pulire il rame,
per ridare il lucido ad una borsa...
Lo stesso inchiostro simpatico non è altro che succo di cipolla!

Infine, la moderna fitoterapia ha messo in evidenza altre proprietà: e la fitochimica ha individuato altri principi attivi.

Nella cipolla sono presenti anche delle sostanze ad attività antibioticosimile, cioé del carotene, il succo della pianta presenta interessanti attività digestive, anticolesterolitiche, ipotensive e tonicardiache, ecc.

C’è poco da aggiungere:
la cipolla è sempre pronta ad aiutarci a star meglio...
Erbe e salute a cura di Franco Fornasaro
DOM 2000

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it