MALVA

(Malva sylvestris L.)

Fiori e foglie

E’ una pianta che cresce nei campi di erbacce asciutti, ricchi di sostanze nutritive, diffusa in tutto il mondo.

Presenta lo scapo prostrato, ascendente o eretto, con foglie palmate e arcuate, fiori con tre sepali esterni liberi.

Principali componenti

Ricca di mucillagini per antonomasia, la malva contiene pure degli antociani (malvidina) nei fiori e dei solfati flavonoidici nelle foglie.

Proprietà

E’ un emolliente, lassativo, calmante, pettorale e diuretico.

Indicazioni

Viene impiegata principalmente contro le malattie da raffreddamento, i catarri e le infiammazioni della regione orofaringea; anche come blando astringente nelle gastroenteriti.

All’esterno trova indicazione nel trattamento di dermatosi, foruncoli, ascessi, vaginiti, punture di insetti o vespe).

Modo di utilizzazione

Infuso di fiori o di foglie, 8 di ambedue.
Una manciata per litro d’acqua.
Bollire e tenere in infusione 10 minuti.
A volontà.

Ricordo che i fiori di malva fanno parte della tisana dei quattro fiori.

Tintura madre:
25 - 30 gocce prima dei pasti principali.

Cataplasmi:
di foglie assieme a farina di lino nelle dermatosi, ascessi, foruncoli.

Decotto:
Di foglie.
Una manciata per litro d’acqua.
Bollire 15 minuti.
Per lavaggi oculari, irrigazioni vaginali, clisteri emollienti, sciacqui alla bocca.

Medicina popolare

Nella tradizione dell’Istria e del Triestino si usa l’acqua de malva nelle flussioni dentali, come disinfettante orale e contro i gonfiori facciali.
Una tisana a base di malva, antennaria, papavero e tussilaggine, una delle tante versioni della tisana dei quattro fiori, è impiegata come depurativo.

Nelle infiammazioni intestinali e nei casi di emorroidi si prepara l’infuso di malva per 20-30 minuti con 100 g di foglie in un litro d’acqua bollente che si somministra alla dose di due-tre bicchieri al dì.
Dott. Franco Fornasaro

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it