ASPETTO GEOMORFOLOGICO DELLE VALLI DEL NATISONE

Le Valli da Spignon
Le Valli da Spignon
Alcuni aspetti geomorfologici delle Valli
Le Valli del Natisone sono formate dalla Valle del Natisone propriamente detta, percorsa dal fiume omonimo, e da quelle laterali, in essa confluenti, del torrente Azzida e dei suoi affluenti: i torrenti Cosiza, Erbezzo, Alberone.
La disposizione nord-sud delle Valli
La disposizione nord-sud delle Valli
Il paesaggio delle Valli si presenta nell'insieme costituito da basse montagne (800-1200 in media) dalle forme morbide e tondeggianti che, divise da una serie di Valli, si spingono con le loro ultime pendici collinose verso la pianura.
Fenomeno carsico - campo solcato a San Lorenzo di Mersino
Fenomeno carsico - campo solcato a San Lorenzo di Mersino
Il substrato geologico di queste montagne è costituito per la maggior parte da formazioni eoceniche di marna ed arenaria.
Solo le cime più elevate, verso il confine politico, affioramenti calcareo-dolomitici. Dal punto di vista morfologico fanno parte del gruppo montuoso delle Prealpi Giulie.
Le Valli da Castelmonte
Le Valli da Castelmonte
A nord, alla testata della Valle, si innalzano le vette del monte Lubia m. 1052, del monte Vogu m.1124, del monte Mia m.1237, del monte Matajur m. 1641, del monte Giava m.1450, e dell'altopiano del Kaluorat m.1114.
Forra del Natisone verso Robic
Forra del Natisone verso Robic
Rocce a strapiombo sul versante ovest del Matajur
Rocce a strapiombo sul versante ovest del Matajur
Mija da San Lorenzo
Mija da San Lorenzo
A est il territorio è circondato da una serie di basse montagne la cui altitudine diminuisce gradatamente andando verso la pianura e i cui versanti scendono ripidi nella gola dello Judrio.

A ovest un'altra serie di alture tondeggianti, che hanno un'altitudine media di 700 m., chiude il semicerchio montuoso delle Valli.
A sud, in località Ponte S. Quirino, le Valli si aprono sulla pianura.
Incontro Natisone-Azzida
Incontro Natisone-Azzida
A loro volta sono serarate tra loro da una serie di contrafforti la cui altitudine diminuisce da nord a sud verso il piano.
Mladesjena sulla destra orografica, Matajur su quella sinistra
Mladesjena sulla destra orografica, Matajur su quella sinistra
Le Valli appartengono tutte al bacino del fiume Natisone, di cui accupano la parte mediana, fatta eccezione per i ripidi versanti del levante, inclinati verso la gola dello Judrio.

La Valle del Natisone, orientata da nord a sud, e' incisa profondamente dal fiume, che, originato in territorio della Slovenia alla confluenza del rio Bianco e del rio Nero, entra in territorio italiano a monte di Stupizza, tra il monte Mia e il monte Matajur.
Forra del Natisone
Forra del Natisone
I versanti di destra e di sinistra, molto ripidi nella parte alta della Valle, più dolci verso il piano, sono incisi da torrentelli alimentati da acque sorgive.
Imboccatura delle Valli a San Quirino
Imboccatura delle Valli a San Quirino
Le Valli degli affluenti, orientate da nord a sud, sono molto strette e fiancheggiate da montagne non molto alte e dalle pendici ripide.

Realizzazione della pagina Nino Specogna

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it