Paolo Petricig

Un indimenticabile amico.
Ho saputo oggi della morte di Paolo.

Voglio solo congratularmi con lui per la sua uscita da questa dimensione temporale in punta di piedi..., così elegantemente, così fuori dagli standard di oggi!

E voglio ricordargli (o ricordare a noi) una poesia di Giso Fior.
Paolo amava anche il friulano!

O ce biel inscindalasci
di chest mont
cencia sunsur
e savei che domo l'aria
si è 'dacuarta
ch'a si mur.

Poi la poesia continua anche se il programma si fa impegnativo:

E murì cusì tun stali
con ch'a si ha cjapat il sun.
E no vei rancors di sorta
e no fa sufrì nissun.

Caro Paolo, la tua dipartita ci fa, invece, soffrire...
Ma te lo diciamo sottovoce, assieme alla la speranza di reincontrarti.
Zbuogan.
Nino



Ho conosciuto Paolo a Cividale verso gli anni settanta a una riunione-dibattito del partito Comunista con all'ordine del giorno la situazione socio-economica delle Valli. Volevo partecipare alla discussione che era aperta a tutti non solo agli iscritti al partito.
Dopo diversi interventi chiesi la parola e dissi che la situazione delle Valli era talmente complicata e difficile da abbisognare dell'aiuto e della partecipazione di tutti, partiti, istituzioni, persone, solo per tentare di risolvere alcuni gravi problemi ormai cronici.
Per la verità temevo la reazione dell'assemblea e, infatti, un iscritto si inalberò e iniziò a sbraitare e a insultare, tacciandomi non ricordo di che cosa.
Paolo intervenne subito, zittì il contestatore e con mia grande meraviglia mi diede ragione.
Naturalmente poi vennero allo scoperto le difficoltà della collaborazione, i punti d'intesa, però Paolo, nonostante il clima politico di allora, era convinto che la via giusta era quella dello sforzo comune anche fra forze politiche diverse, per tentare di risolvere i gravi problemi delle Valli.
Da allora ebbi sempre più stima di lui, gli offrii la mia collaborazione e lui la accettò di buon grado.
Hvala, Paolo, za kar sma dielala kupe.
Nino

Questo sito, realizzato e finanziato interamente dai soci, è completamente independente ed amatoriale.
Chiunque può collaborare e fornire testi e immagini a proprio nome e a patto di rispettare le regole che trovate alla pagina della policy.
Dedichiamo il sito a tutti i valligiani vicini e lontani di Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Grimacco, San Leonardo, Drenchia, Prepotto e di tutte le frazioni e i paesi.

www.lintver.it
© 2000 - 2018 Associazione Lintver
via Ponteacco, 35 - 33049 San Pietro al Natisone - Udine
tel. +39 0432 727185 - specogna [at] alice [dot] it